Al via WeSportUp, il programma di accelerazione di startup per i settori dello sport e della salute

Ultime notizie

PGNats 2023: i primi rumors

Se la preseason di LEC e tutte le altre...

Verdasco positivo al doping: squalifica troppo breve?

Il tennista spagnolo Fernando Verdasco, 39 anni, è risultato...

Bounou show, è lui l’uomo del Mondiale?

Yassine Bounou è l'uomo della provvidenza. Para due rigori...

Wayne Gardner: “Le quattro tempi odierne molto più semplici delle due tempi”

Wayne Gardner, padre dell'attuale pilota Superbike ed ex campione...

Share

Innovazione e sostenibilità

Il 6 aprile 2022, si presenta al Foro Italico, l’acceleratore WeSportUp per startup dello sport e del benessere/salute. All’evento verrà aperto il campus tecnologico e presentato il team operativo in uno spazio totalmente rinnovato all’interno del Parco del Foro Italico.
L’iniziativa punta a colmare il gap nazionale di investimenti in innovazione nello sport che a livello globale negli ultimi 5 anni ha superato i 27,5 Miliardi di Euro. Ciò verrà fatto aggregando in ottica di open innovation i principali attori dell’ecosistema nazionale ed internazionale: startup e scaleup, associazioni ed organizzazioni sportive, aziende leader di settore, università specializzate ed investitori.
WeSportUp, promosso da Sport e salute SpA, la Società dello Stato che promuove lo sport e i corretti stili di vita in Italia, e dal Fondo Acceleratori di CDP Venture Capital, coinvolgerà in 3 anni, attraverso una call pubblica, circa 30 startup sportstech e wellnesstech, nazionali e internazionali, interessate allo sviluppo in Italia. Contribuirà a fornire ulteriore supporto finanziario alle realtà più meritevoli insieme ad investitori terzi già interessati al progetto.

Startupbootcamp si occuperà della gestione del programma. Si tratta del primo acceleratore in Europa con 1.200 società in portafoglio e con all’attivo la gestione di 2 acceleratori sportstech in Australia e Qatar. A questo si affianca come partner nazionale Wylab. Wylab è l’incubatore di Chiavari che dal 2016 è pioniere nella realizzazione di programmi di incubazione, sviluppo e investimento in startup sportive; è anche protagonista della più importante exit di una startup italiana in ambito sport-tech con Wyscout.

WeSportUp: scouting e accelerazione

L’edizione 2022 di WeSportUp durerà 10 mesi e partirà con una fase di scouting (della durata di 4 mesi). L’obiettivo è quello di cercare le realtà più interessanti che sviluppano soluzioni tecnologiche per lo sport e il benessere su tutti gli ambiti di innovazione. Quindi performance e wellness, materiali innovativi, fan experience e metaverso, soluzioni per la gestione delle organizzazioni sportive, smart venue, gaming & esport, ESG e sostenibilità.
La ricerca culminerà nel Selection Day, giorno in cui verranno selezionate le 10 startup che parteciperanno alla fase di accelerazione. Questo periodo durerà 13 settimane e rappresenta il clou del programma. Un intenso lavoro quotidiano coordinato dal team di WeSportUp, fatto di momenti di accompagnamento one-to-one e coaching, workshop di business training, masterclass con esperti e professionisti del mondo sport-tech. Ma non solo. Anche attività di supporto allo sviluppo di business delle startup, sessioni di lavoro con le aziende corporate partner. L’obiettivo è anche la preparazione al Demo Day, il momento conclusivo del primo ciclo. In questo momento le startup si presenteranno ai partner dell’acceleratore, agli investitori e a tutti gli stakeholder della sports industry italiana.

WeSportUp sarà presente ai principali eventi sportivi organizzati nel territorio nazionale. Si porrà l’obiettivo di valorizzare lo sport-system italiano in campo internazionale nei più importanti eventi di promozione del Made in Italy.
L’obiettivo è sviluppare gli investimenti industriali nello sport. Lo sport, infatti, è il miglior investimento del futuro: sostenibile, green, a km zero, la vera new economy dei nostri tempi.

spot_img