Home CURIOSITÀ Lillard atterra a Milwaukee: nuova coppia stellare con Giannis ai Bucks

Lillard atterra a Milwaukee: nuova coppia stellare con Giannis ai Bucks

Damian Lillard (Getty Images)

Ci si attendeva un colpo ad effetto e quello che si è materializzato pochi giorni fa potrebbe decisamente ribaltare gli scenari NBA. Damian Lillard è un nuovo giocatore dei Milwaukee Bucks ed è pronto a puntare al titolo. La nuova coppia con Giannis Antetokounmpo è una delle più affascinanti degli ultimi anni, ma adesso il verdetto spetterà al campo. L’attesa per il Dame Time cresce sempre di più.

Lillard e Antetokoumpo, nuova coppia dei Bucks
Lillard e Antetokounmpo (Photo by Abbie Parr_Getty Images)

Damian Lillard a caccia dell’anello: il trasferimento ai Bucks accende l’NBA

Dopo una carriera da outsider e a caccia dell’impresa, adesso Damian Lillard ha la possibilità concreta di vincere il primo anello della sua carriera. Si tratta del primo trasferimento del playmaker californiano da quando è un professionista. Ben 11 stagioni trascorse a Portland, di fatto l’intera carriera NBA. Il nativo di Oakland ha reso i Blazers una franchigia rispettabile e temibile, se pur non sia riuscito nell’impresa di conquistare l’anello. Adesso avrà la possibilità di farlo al fianco di uno dei migliori giocatori della Lega. Lillard ama essere l’uomo franchigia ma è consapevole che a Milwaukee dovrà stare un passo indietro al gigante greco: Con Giannis siamo in sintonia, abbiamo parlato. Sappiamo di dover lavorare per vincere, non è scontato“. Lo stesso Antetokounmpo ha manifestato la sua eccitazione: Incredibile avere Lillard in squadra. E’ affamato di vittorie. Siamo fatti della stessa pasta, la differenza è solo di dimensioni fisiche. Dobbiamo guidare la squadra”.

Quella di Lillard fino ad oggi è stata una carriera costellata da tanti se. Il suo talento lo ha reso uno dei giocatori più devastanti della Lega, tanto da essere ancora oggi il 3° della storia per partite da 60 punti (5 volte), secondo solo a Kobe Bryant e a Wilt Chamberlain. Già dal suo primo anno in NBA ha fatto intendere di che pasta era fatto, vincendo il Rookie of the year nella stagione 2012-13. In termini di titoli, però, vanta solo un oro con gli Stati Uniti alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il fardello che si porta dietro è quello del titolo NBA che ha sempre rincorso, senza avere mai l’apporto di una squadra realmente competitiva. Dame si è sempre distinto per la conoscenza del gioco e per la splendida meccanica di tiro che caratterizza le sue triple. Soprannominato Dame Time, per le numerose triple messe a segno in the clutch, diventate il suo marchio di fabbrica.

Lillard Milwaukee Bucks (Mike De Sisti / The Milwaukee Journal)

La clamorosa trade: Lillard subentra a Jrue Holiday e accende l’entusiasmo dei Bucks

Una trade travolgente per tutto il mondo NBA, quella tra Portland e Milwaukee. Pochi giorni fa si è materializzato lo scambio che ha portato Damian Lillard ai Bucks e Jrue Holiday ai Blazers, con l’aggiunta di Deandre Ayton e Toumani Camara. Per Holiday, però è stata solo una tappa di passaggio per approdare ai Boston Celtics, innescando una nuova trade. Un cambio di pedine che rivoluziona il valore di alcune frachige, aprendo nuovi scenari alla nuova Regular season ormai alle porte. Un addio sofferto, quello di Lillard alla sua Portland, ormai come una seconda casa per il playmaker che sembrava ad un passo dai Miami Heat. La chiamata dei Bucks e di una stella del calibro di Giannis ha decisamente fatto la differenza nella scelta del cestista californiano che si è presentato così: “Se si tratta di avere successo, sono pronto a buttarmi nel fango e anche Giannis è come me”.

La lega si arricchisce di una nuova coppia di campioni che ha tutto il potenziale per contrastare il duo di giganti dei Lakers, LeBron James e Anthony Davis. Tra le coppie più spettacolari della nuova stagione anche Durant e Booker con i Suns, Doncic e Irving con i Mavericks e naturalmente i campioni in carica Jokic e Murray con i Nuggets. Certamente Lillard e Antetokounmpo si candidano ad essere i padroni ad Est, se pur i Celtics di Tatum, Brown e della new entry Holiday partiranno in prima fila. Il trasferimento di Lillard arriva nel momento di massima maturazione della carriera, forse quello giusto per prendersi quell’anello che troppe volte ha visto svanire. Il suo approdo a Milwaukee ha acceso una nuova fiamma in casa Bucks che aumenterà vertiginosamente le aspettative sulla franchigia del Wisconsin. Giannis ha già accolto il nuovo numero 0, non resta che goderci lo spettacolo, aspettando il Dame Time.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version