Pronti, partenza, via agli Internazionali BNL d’Italia

Ultime notizie

Con Jorge Martin l’Aprilia può sognare

Sfumata nuovamente la possibilità di passare al Ducati Lenovo...

Questo Marc Marquez può vincere il mondiale

Alla sua prima stagione in Ducati, Marc Marquez ha...

Nicholas Spinelli: l’esordio da sogno, come pochi altri nella storia della Superbike

In sostituizione dell'infortunato Danilo Petrucci, l'azzurro ha fatto il...

Jannik Sinner: quando arriverà il numero 1?

Sul fatto che l'altoatesino sia destinato a diventare il...

Share

La meraviglia negli occhi, una passione travolgente e tre settimane indimenticabili. Ecco cosa cambia nell’ottantesima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, la versione con upgrade

80 anni di emozioni, verso il record di incassi

Se non fosse per il forfait di Matteo Berrettini ufficializzato il giorno della conferenza stampa, gli Internazionali di Tennis di quest’anno sono davvero un’edizione storica. Innanzitutto quest’anno è l’ottantesima edizione e già questo basta per renderli di un prestigio e degni di un rispetto che solo ai capi famiglia si riserva. 80 primavere per un torneo che oggi possiamo certamente definire un mini-slam. Ecco definito il secondo motivo dell’importanza di questa edizione. Gli internazionali quest’anno saranno quelli del tanto atteso upgrade. Proprio Angelo Binaghi, alla conferenza di presentazione ha parlato di “momento storico per il nostro torneo”. Il Parco del Foro Italico si prepara alla festa del tennis più bella e intensa della sua storia. Si giocherà dal 2 al 21 maggio: tre settimane di gare, oltre 300
match, il doppio dei campioni in azione, all’interno di un site più grande, più bello e funzionale. Grande passione e tanto tennis, più del solito.

Per la tredicesima volta consecutiva il torneo, organizzato dalla FITP e da Sport e Salute e con il
sostegno del Title Sponsor BNL, si giocherà con la formula combined, ma con epocali novità.
Il sopracitato upgrade implica innanzitutto il numero dei giocatori e delle giocatrici nei tabelloni ATP 1000 e WTA 1000 che salirà a 96 unità. Un’edizione storica già da record: la previsione è superare le 300.000 presenze e il primato di oltre 16 milioni di euro di incasso registrato nel 2022.
Le entry list assicurano il solito grande spettacolo: i primi dieci giocatori della classifica ATP e le
prime 70 giocatrici della classifica mondiale WTA hanno confermato la loro partecipazione al
torneo, a cominciare dai campioni in carica Iga Swiatek e Novak Djokovic. Gli azzurri ammessi di
diritto nei tabelloni principali sono otto: Martina Trevisan, Camila Giorgi, Elisabetta Cocciaretto e Jasmine Paolini nel main draw WTA; Jannik Sinner, Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego e Marco
Cecchinato
nel main draw ATP.

internazionali bnl d'italia
internazionali bnl d’italia

Internazionali BNL d’Italia: le novità dell’upgrade

Oggi si giocano i primi scambi di questa edizione con le prequalificazioni. L’8 e il 9 maggio sono in
programma le qualificazioni; i match validi per il main draw femminile scatteranno il 9 maggio,
mentre quelli di primo turno maschile sono in programma dal 10 maggio. Dopo un susseguirsi di
emozioni e oltre trecento match, il 20 maggio il Foro Italico incoronerà la sua nuova Regina,
mentre il 21 maggio gran finale con l’ultimo atto del tabellone ATP. La sessione diurna scatterà
alle ore 11, la sessione serale è in programma dalle ore 19. Il programma di gioco così distribuito
permetterà agli appassionati di beneficiare di due importanti novità: il super-weekend centrale
-con ben 40 match in programma sabato 13 e 24 match in programma domenica 14 maggio- e il
super-sabato che il 20 maggio vedrà disputarsi le due semifinali maschili e la finale femminile.

L’altra novità riguarda il Foro Italico che li ospita. Come già avvenuto in passato a parti invertite, quando in occasione dei Mondiali e degli Europei di nuoto gli spazi dello Stadio Pietrangeli e del Centrale furono destinati alle gare di nuoto e nuoto sincronizzato, ora sarà il tennis a prendere in mano le chiavi della casa del nuoto. Per la prima volta i tennisti entreranno nelle aree abitualmente destinate
ai nuotatori (spogliatoi, players lounge, palestra, ristoranti e aree relax) permettendo così al site
romano di svilupparsi su un’area totale di 125.000 mq. All’interno del site ci sono 17 matchpractice courts, con Campo Centrale, Stadio Nicola Pietrangeli, Grand Stand Arena e il nuovissimo campo numero 12 a indossare i panni di campi principali e televisivi. Il ponte sospeso, una delle migliorie più belle, moderne e impattanti del ‘nuovo Foro’, permetterà ai tennisti di passare dall’area delle piscine alla zona loro dedicata all’interno del Centrale. Un colpo d’occhio suggestivo per fotografi e appassionati, e una affascinante novità per la già magnifica cartolina del Parco del Foro Italico.

spot_img