Questo Marc Marquez può vincere il mondiale

Ultime notizie

Con Jorge Martin l’Aprilia può sognare

Sfumata nuovamente la possibilità di passare al Ducati Lenovo...

Questo Marc Marquez può vincere il mondiale

Alla sua prima stagione in Ducati, Marc Marquez ha...

Nicholas Spinelli: l’esordio da sogno, come pochi altri nella storia della Superbike

In sostituizione dell'infortunato Danilo Petrucci, l'azzurro ha fatto il...

Jannik Sinner: quando arriverà il numero 1?

Sul fatto che l'altoatesino sia destinato a diventare il...

Share

Alla sua prima stagione in Ducati, Marc Marquez ha già dimostrato di poter lottare con i migliori piloti della griglia. Il suo rendimento è già da mondiale dopo appena quattro appuntamenti

Marc Marquez mondiale Ducati impennata

Quattro round per mostrare il suo potenziale

L’avvio di stagione di Marc Marquez è stato molto positivo, è inutile girarci attorno. Sì, probabilmente qualcuno si aspettava di vederlo immediatamente sul gradino più alto del podio, ma bisogna analizzare la situazione in maniera oggettiva, indipendentemente dal fatto che il pilota in questione è un otto volte campione del mondo. Già il risultato ottenuto nel suo primo Gran Premio di sempre su una Ducati, all’esordio nel 2024, era stato un bel biglietto da visita. A Doha Marc era finito quinto nella Sprint Race (con il giro più veloce) e quarto nella gara della domenica: nessuno, dopo Casey Stoner nel 2007, aveva iniziato così bene in MotoGP con la moto della Casa di Borgo Panigale.

Ma dal Portogallo le cose sono anche migliorate. A Portimao il pilota di Cervera ha concluso la gara sprint al secondo posto, e solo un contatto con Francesco Bagnaia gli ha impedito di lottare per la vittoria nella gara lunga. Situazione simile sulla pista di Austin, in Texas, dove Marquez è finito nuovamente al secondo posto il sabato, cadendo mentre era in testa il giorno successivo. Infine, a Jerez è finito sesto (nonostante una caduta) nella Sprint, e secondo nella gara di domenica, lottando per la vittoria con il bicampione del mondo Bagnaia. Insieme a Jorge Martin, Marc Marquez è l’unico altro pilota del 2024 ad aver concluso almeno al secondo posto una delle due gare (Spint e GP) in tre Gran Premi su quattro.

Marc Marquez mondiale Ducati Gresini

Marc Marquez: un rendimento da mondiale

Dopo quattro appuntamenti, lo spagnolo è a soli 32 punti dalla vetta della classifica mondiale, con 60 punti contro i 92 di Jorge Martin. Qualcuno potrebbe obiettare che davanti a lui ci sono comunque ben cinque piloti e che i primi tre (Martin, Bagnaia e Bastianini) hanno una Ducati. Tutto vero, anche se quelle tre moto davanti sono le Desmosedici GP 24, mentre Marquez ha a disposizione una GP 23 molto meno evoluta, e Marc è sempre stato più veloce di Marco Bezzecchi, Fabio Di Giannantonio e Alex Marquez, che si trovano nelle sue stesse condizioni. Inoltre, l’impressione è quella di un pilota che si sta ancora adattando alla nuova situazione, migliorando il feeling con la moto gara dopo gara.

Al netto di tutte queste considerazioni, il rendimento di Marquez è già da protagonista che può lottare per il mondiale. Nell’odierna MotoGP, in cui nessuno riesce più ad essere davvero costante al vertice, Marc ha sempre avuto la velocità per lottare almeno per il podio, mettendo a segno due giri più veloci e una pole position. E considerando che in un week-end di gara ci sono in palio ben 37 punti, la sua distanza dal leader della classifica è davvero minima. E anche se lo stesso pilota iberico non vuole sentirne nemmeno parlare, è impossibile non considerarlo uno dei pretendenti al titolo di campione del mondo 2024.

spot_img