Pallavolo d’oro, l’anno indimenticabile del volley azzurro

Ultime notizie

Mondiali Sci: Fede Brignone è già oro. Combinata perfetta

La campionessa azzurra parte col botto. Subito vittoria nella...

Rugby Sei Nazioni, si inizia. Italia bella, ma vince la Francia

Come ogni anno, è ripartito il torneo con protagonista...

Snooker: Powell e Gradinari nuovi prodigi della stecca

Due talenti super-precoci, due teenager già professionisti, due futuri...

Il Newcastle sogna in grande: finale di EFL Cup e la voglia di tornare in Champions

Sopra Londra, Manchester e Liverpool nel nord est dell’Inghilterra...

Share

Il volley azzurro nel 2022 ha preso tutto. Vittorie, successi, podi siglati dalle Nazionali maggiori e non solo. A tutti i livelli l’Italia ha dominato.

La Nazionale azzurra, guidata da Davide Mazzanti, bronzo ai Mondiali del 2022. Ph. Credit: Galbiati/ Fipav

Il 2022 del volley azzurro: spazio alle celebrazioni

Non poteva passare inosservato l’anno che ha vissuto il volley azzurro. Giusto ricordarlo e ripartire da questo. Le vittorie devono essere il punto di partenza per aprire un ciclo e costruire qualcosa di più imporrante anche in vista della prossima edizione dei Giochi Olimpici.

Con la fine dell’anno solare Rai e Sky hanno così deciso di dare il giusto spazio alle imprese dietro la rete delle Nazionali. Da venerdì 16 dicembre è disponibile il docufilm di Sky “Ragazzi d’Oro” dedicato alla squadra di Ferdinando De Giorgi campione del mondo in carica dopo la vittoria al mondiale 2022 dopo 24 anni. A gennaio, il 13 su Rai Due, il secondo prodotto: “Un anno straordinario” che ricorda, invece, le azzurre di Davide Mazzanti tra Europeo, vittoria della VNL e bronzo mondiale.

La Nazionale di Matteo Battocchio campione d’Europa U20. Ph. Credit: FIPAV

I numeri dell’anno azzurro

Dando un po’ di numeri c’è solo che da leccarsi i baffi e da sperare, anche se difficile, che si possa replicare o migliorare un anno così. Sono state ben otto le medaglie conquistate dalle compagini juniores e cinque quelle messe in bacheca dalle seniores.

Le vittorie delle Nazionali Juniores

  • Campionato europeo Under 17 femminile: medaglia d’oro
  • Campionato europeo Under 18 maschile: medaglia d’oro 
  • Campionato europeo Under 21 femminile: medaglia d’oro 
  • Campionato europeo Under 22 maschile: medaglia d’oro 
  • EYOF – Under 20 maschile: medaglia d’oro 
  • EYOF – Under 19 femminile: medaglia d’oro 
  • Campionato europeo Under 19 femminile: medaglia d’oro 
  • Campionato europeo Under 20 maschile: medaglia d’oro

 A questi successi di squadra che dicono come i settori giovanili ci siano e lavorino bene si aggiungono prestigiosi risultati individuali.Ad esempio, nell’U21 femminile l’MVP è stata Emma Cagnin, mentre nel dream team sono state inserite Loveth Omoruyi ed Emma Graziani. Per l’U20 maschile MVP Alessandro Bovolenta e nel dream team Luca Porro e Nicolò Volpe. O ancora a livello U19 femminile MVP Julia Ituma e nel dream team Nausica Acciarri e Manuela Ribechi.

Le vittorie delle Nazionali maggiori

  • VNL femminile: medaglia d’oro 
  • Giochi del Mediterraneo femminile: medaglia d’oro 
  • Giochi del Mediterraneo maschile: medaglia di bronzo 
  • Campionato del mondo maschile: medaglia d’oro 
  • Campionato del mondo femminile: medaglia di bronzo

In questo caso va ricordato che i gruppi dei Giochi del Mediterraneo erano in gran parte diversi: questo significa che c’è un ricambio e una potenzialità incredibile. L’unica nota stonata, per gli uomini, è stata l’eliminazione dalla VNL e per le donne la medaglia di bronzo. Perché da campionesse d’Europa in carica e vincitrici della Volleyball Nations League le azzurre di Mazzanti ci avevano abituato fin troppo bene. Successi che ci proiettano in vista della prossima stagione, con gli Europei ma che fanno volare la mente al sogno Parigi 2024.

Nota a margine anche la vittoria del Mondiale per club di Perugia contro l’Itas Trentino e la finale e sempre vittoria nella stessa competizione dell’Imoco Conegliano. Italia caput volley.

Yuri Romanò, opposto italiano tra i protagonisti della vittoria del Mondiale. Ph. Credit: Rubin – Fipav
spot_img