EMEA Masters, Game Over per Macko

Ultime notizie

MotoGP, Marquez e Acosta in gran forma nei test di Valencia

I test della MotoGP a Valencia mostrano immediatamente un...

Andy Roddick: l’ultimo fuoriclasse a stelle e strisce

Il 3 novembre del 2003, il tennista del Nebraska...

Tabata: la routine sportiva di 4 minuti per scolpire il corpo

Molte persone cercano metodi efficienti ed efficaci per migliorare...

Share

È iniziata la scorsa settimana l’undicesima edizione di EMEA Masters e, con questa, il sogno dei Macko nella competizione europea. Il torneo che vede affrontarsi le squadre provenienti dalle 13 diverse regioni europee, mediorientali e africane è già giunto alla fase dei quarti di finale. Se gli OP non sono riusciti ad oltrepassare lo scoglio dei Play-in, per i Macko è stato raggiunto un risultato storico per la lega italiana. Tuttavia, per loro il sogno di conseguire un record senza precedenti si è infranto fin troppo presto.

EMEA Masters Macko: Pentakill Vzz
La pentakill del Botlaner Vzz in EMEA Masters. I Macko erano riusciti a realizzare una Pentakill con il loro midlaner anche nello scorso Spring Split a cui avevano partecipato.

Macko Esports: il percorso in EMEA Masters

Fin dall’esistenza del club, Macko Esports non ha perso mai l’occasione di qualificarsi ad EMEA Masters, una volta conosciuto come EU Masters. Cinque su cinque sono le edizioni cui l’org. ha preso parte. Quella attuale dello Spring 2023, però, ha visto i Macko raggiungere il loro miglior risultato nella storia della competizione europea. I Macko, primo seed di PG Nats sono stati sorteggiati nel Group B nella fase del Main Event. Insieme a loro, Movistars Riders, Aegis e FUT Esports. Generalmente le squadre italiane sono considerate le sfavorite nella competizione a base europea, considerata in particolare la natura minor della regione nostrana. Ma stavolta i Macko hanno fatto ricredere il pubblico, riuscendo non solo a passare ai quarti di finale, ma facendolo dalla prima posizione all’interno del proprio gruppo, con un risutato di 5 vittorie e 1 sconfitta.

I quarti di finale hanno rappresentato per i Macko sia il migliore risultato da loro conseguito in EMEA Masters, sia la fine del loro percorso nella competizione europea. Nonostante le alte aspettative, la corsa dei Macko si è arrestata prima delle semifinali. Il sorteggio li ha visti disputare i quarti contro SK Gaming Prime, uno dei due team tedeschi ancora in gara. L‘academy di SK Gaming si è, infatti, imposto con un risultato secco di 3 a 0 e si è aggiudicato il passaggio alle semifinali, in cui dovranno affrontare Istanbul Wildcats. Il sogno dell’organizzazione pugliese termina quindi con un’amara sconfitta. Tuttavia, l’aver raggiunto la Top 8 europea può essere motivo di consolazione per i Macko. I team italiani a conseguire lo stesso risultato sono stati gli OP nel 2018, i Samsung Morning Stars nel 2020 e i Mkers nel 2021.

spot_img