Padel: da una moda al WPT di Cagliari

Ultime notizie

Group Stage: disastro Europa

I Group Stage dei Worlds sono finalmente giunti al...

MMA’s Lunch, cosa è successo tra McGregor e Facchinetti

Nell'appuntamento del lunedì di MMA's Lunch, in onda sul canale...

l’Olimpus Roma e i settori giovanili raccontati da Francesco Semeraro

In questa puntata del mercoledì di Futsal Arena ci...

Red Bull Half Court: la prima finale mondiale è al playground di San Lorenzo

A rappresentare l’Italia nel Red Bull Half Court due...

Share

Senza accorgercene, in poco più di due anni, un nuovo sport è entrato nelle nostre vite eppure sembra che ci sia sempre stato. Il Padel ha unito ogni tipo di appassionato di sport, dai praticanti del “calcetto del giovedì”, a ex atleti professionisti, passando per chi negli ultimi anni uno sport non lo aveva mai praticato. Questo sport però è molto più di ciò e il World Padel Tour di Cagliari ce lo ha fatto capire.

Presentazione della seconda edizione del WPT di Cagliari

Il padel: in Italia il World Padel Tour

Da ormai qualche anno, nel mondo e nel nostro Paese, stiamo assistendo alla crescita a dir poco vertiginosa di un nuovo sport: il Padel. Solo nell’ultimo anno, secondo analisi statistiche, l’installazioni di nuovi campi è più che raddoppiata, pareggiando di fatto il boom ottenuto dal calcio a 5 prima del nuovo millennio. Il Padel arriva in Italia inizialmente come una moda. Popolarissimo tra ex atleti, calciatori in primis, ora è diventato una solidissima realtà grazie alla sua immediatezza di gioco.

Non bisogna essere necessariamente in grande forma per svolgere una partita amatoriale e meno che mai bisogna essere dei tennisti provetti. Proprio grazie a ciò questo sport sta prendendo sempre più piede nel nostro Paese. A livello regionale comanda il Lazio, con circa il 30% dei campi presenti su tutta la Penisola. Roma e provincia guidano la nave con più di 800 campi. Proprio la Capitale con il suo grande seguito potrebbe essere scelta come nuova tappa del World Padel Tour, che fino ad oggi ha visto solo due tappe in Italia negli ultimi due anni, entrambe svolte a Cagliari.

Uno dei campi di Cagliari per il World Padel Tour

WPT di Cagliari

La “Champions League” di Padel è sbarcata per il secondo anno consecutivo a Cagliari con un seguito straordinario. Nel WPT di Sardegna hanno partecipato 84 coppie maschili e 52 femminili che hanno affrontato due turni di qualificazione, Pre-Previa e Previa, prima di poter accedere al Cuadro Final, la fase finale del torneo. Nonostante il tour de force previsto dal Padel nel mese di Settembre, nessuno dei big del ranking mondiale ha voluto perdersi lo spettacolo dell’isola sarda. Tanti i match spettacolari con rocamboleschi colpi di scena e giocate sensazionali. A spuntarla alla fine sono state le coppie Ruiz-Stupaczuk nel maschile, rispettivamente numero 13 e 7 del ranking, e Tray-Salazar, numero 1 e 3 del ranking femminile.

Il pubblico di Cagliari, in parte italiano ma in gran parte proveniente dall’ estero, si sono goduti una settimana di sport di altissimo livello contornato dallo spettacolo mozzafiato dell’isola. I favori degli spettatori pendevano verso l’ex numero uno del mondo, Paquito Navarro che però assieme al compagno Di Nenno, si è dovuto arrendere a Stupaczuk-Ruiz, coppia MVP del torneo, proprio in finale. Al termine del torneo vero e proprio è andata in scena l’Exclusive Cup: il torneo dei vip. La coppia Amoruso, ex calciatori di Udinese e Juventus, e Albertini ha sconfitto in finale la coppia formata da Carraro, presidente della Federazione Italiana Padel, e Christian Panucci in 3 set, chiudendo in bellezza un’esperienza splendida di sport.

spot_img