Sportcity Day, riparte la macchina organizzativa

Ultime notizie

Mondiali Sci: Fede Brignone è già oro. Combinata perfetta

La campionessa azzurra parte col botto. Subito vittoria nella...

Rugby Sei Nazioni, si inizia. Italia bella, ma vince la Francia

Come ogni anno, è ripartito il torneo con protagonista...

Snooker: Powell e Gradinari nuovi prodigi della stecca

Due talenti super-precoci, due teenager già professionisti, due futuri...

Il Newcastle sogna in grande: finale di EFL Cup e la voglia di tornare in Champions

Sopra Londra, Manchester e Liverpool nel nord est dell’Inghilterra...

Share

E’ atteso per il prossimo settembre l’evento Sportcity Day. Giunto alla sua terza edizione, triplica il numero di città aderenti. Sono 42 per ora ma potrebbero arrivare a 60.

Sportcity Day: sport, città e persone

Sport, città e cittadini, un trinomio vincente che per la terza volta si riconferma in molte città italiane. Si riconferma e cresce perché all’appello della prima chiamata di Sportcity Day questa volta hanno risposto 42 città. Un superamento dell’edizione precedente che ha avuto luogo il 18 settembre scorso coinvolgendo 35 città e oltre 60.000 cittadini attivi. La terza edizione dell’evento, organizzato dalla Fondazione Sportcity, ha fatto ripartire la macchina organizzativa. Con 42 città già aderenti, è facile intuire come il numero può crescere ancora. Potrebbero diventare 60 le città, non solo italiane. Si superano i confini con molte località europee interessate.

Anche per la prossima edizione saranno organizzati diversi eventi collaterali di avvicinamento all’evento principale, che vedranno il coinvolgimento di quella rete di associazioni sportive che quotidianamente lavorano per contribuire a sviluppare nelle città la cultura dello sport destrutturato, teso al benessere e alla felicità dei cittadini. “Ormai lo Sportcity Day ha contagiato gli amministratori di tutta Italia in quanto stanno dimostrando un incredibile interesse per ospitare l’evento nelle proprie città – dichiara Fabio Pagliara, Presidente Fondazione Sportcity -. Se pensiamo che il primo anno aderirono 18 città, lo scorso anno 35, quindi il doppio, siamo più che convinti che nel 2023 supereremo, e spero anche di tanto, le 60 città con tutti i capoluoghi di regione coinvolti. Sarà ancora una volta una festa vera, per cittadini e città, all’insegna del benessere, dei sani stili di vita e della felicità”.

Tra le principali città che hanno aderito ci sono: Cuneo, Bologna, Imola, Salsomaggiore Terme, Lucca, Riparbella, Viareggio, Pietrasanta, Forte dei Marmi, Pisa, Castelnuovo di Garfagnana, Genova, Aci Castello, Catania, Siracusa, Palermo, Caltanissetta, Castelbuono di Sicilia, Gravina di Catania, Sant’agata li Battiati, Cagliari, Villasimius, Elmas, Venezia, Oderzo, Pavia; Lodi; Cassano d’Adda, Milano, Roma, Filacciano, Fondi, Catanzaro, Melicucco, Praia a Mare, Teramo, Bari,Termoli, Potenza, Foligno, Napoli e Ancona.

spot_img