Serie A femminile: il nuovo format e la prima giornata

Ultime notizie

ATE Cup, un Winter Split tutto italiano

ATE Cup, finalmente un campionato in grado di colmare...

Federer annuncia il ritiro: “Ti amo e non ti lascerò mai”

A 41 anni Roger Federer lascia il tennis pubblicando...

Sportcity , l’evento per la sportivizzazione dei luoghi

Che significa sportivizzazione dei luoghi? Rendere le città più...

Simone Giannelli, l’arma in più dell’Italia di De Giorgi

Simone Giannelli: il regista italiano che dipinge con le...

Share

È Como Women – Juventus Women la prima gara della Serie A femminile Tim Vision nell’era del professionismo, anticipo di una prima giornata senza neanche un pareggio. Fra goleade scontate e sorprese rivelatorie è tornato il massimo campionato di calcio femminile con un nuovo format.

Calendario serie a femminile
Fonte: comunicato FIGC al link https://www.figc.it/media/175480/cu-9-calendario-serie-a-femminile-tim.pdf

Serie A Femminile: le squadre, il nuovo format…

Il campionato di serie A Femminile 2022-2023 cambia pelle. Il provvedimento ufficiale è arrivato nel corso della passata stagione, a febbraio ed è un’altra novità di quest’anno, insieme al professionismo. Con la nuova struttura, le squadre che parteciperanno alla regular season saranno dieci: Juventus, Fiorentina, Milan, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Inter, Parma, Como e Pomigliano. Esse si scontreranno fra loro in gare di andata e ritorno per un totale di diciotto partite. Al termine di questa prima parte (con l’ultima partita il 25 febbraio), saranno creati due gruppi. La schiera delle prime cinque classificate si contenderà lo scudetto e l’accesso alla Women’s Uefa Champions League (prima e seconda). Le restanti lotteranno per la salvezza. Nella seconda fase vedremo scontri diretti e partite più equilibrate.

Sembra facile intravedere già quali saranno le squadre del gruppo di testa. Quasi scontata la presenza della Juventus, che si aggiudica il titolo da quando partecipa alla competizione (dal 2017-2018) e dunque vincitrice indiscussa del campionato da cinque anni. Anche la Roma non dovrebbe trovare difficoltà, dopo il secondo posto della passata stagione (il miglior piazzamento nella storia delle giallorosse) rinforzata dall’arrivo di Valentini Giacinti. Il Milan di Ganz, rientrato dall’esperienza internazionale in Women’s Cup, dovrebbe avere tutte le carte in regola per arrivare tra le prime cinque. La passione di Patrizia Panico e l’esperienza dell’intramontabile Sabatino, sono solo alcune delle carte che la dirigenza viola sfodera per raggiungere i propri obiettivi: la qualificazione alla fase più alta del campionato è a portata di mano della Fiorentina, nonostante la settima posizione dell’ultima stagione. Se prendiamo come riferimento la classifica dell’anno passato, resta un posto anche per il Sassuolo di Piovani. Nel calcio, però nulla è già scritto: squadre come Sampdoria e Inter (rispettivamente quinta e sesta in classifica lo scorso anno) potrebbero rivelarsi audaci nemiche.

… e la prima giornata

Non lascia dubbi il successo per 6 a 0 delle bianconere di Montemurro sul Como Women, alla sua prima esperienza nella massima serie. Non è bastata l’esperienza di Korenciova a difendere i pali della neopromossa. È la solita Girelli ad aprire le marcature, con una tripletta solo nel primo tempo. Ad arrotondare il risultato ci pensano poi Boattin e Beerenstey. Il nuovo acquisto della Juventus Women si presenta bene al suo esordio, mettendo a segno una doppietta. A proposito di nuovi arrivi, è Valentina Giacinti a decidere il match tra Pomigliano e Roma, terminato 0 a 2. Si sblocca alla prima in Serie A con la maglia giallorossa. L’attacante della nazionale, che era rimasta a bocca asciutta nelle precendenti gare di Women’s Uefa Champions League, segna due volte e fa sorridere mister Spugna.

Interessante, e in un certo modo anche sorprendente, la prestazione della Fiorentina che si impone 3 a 1 sul Milan, al Vismara. Praticamente assenti le rossonere per tutta la prima frazione, che si chiude sul 3 a 0 per le ospiti. La gara si fa frizzante nel secondo tempo ma è troppo tardi e il gol della svedese Asllani, soprannominata l’Ibrahimovic femminile, serve solo a rendere meno pesante la sconfitta. Hanno lasciato il timbro, per le viola, Mijatovic e Kajan (doppietta). Altra vittoria non scontanta, ancora fuori casa, è quella Sampdoria che al Ricci di Sassuolo rimonta la rete di Clelland, trascinata da un’inarrestabile Kelly Gago. La francese si presente in Italia con una doppietta e regala tre punti alle blucerchiate. Finisce 1 a 2. Nessuna sorpresa, invece, all’Ernesto Breda dove l’Inter di Rita Guarino supera il Parma (che ha rilevato il titolo dall’Empoli Ladies) con un netto 4 a 1. Van der Gragt, Karchouni, Marinelli e Chawinga riescono a battere Capelletti una volta per una. Inutile la rete di Cox al Novantesimo, che rende meno amaro l’esordio in Serie A femminile delle emiliane.

classifica prima giornata Serie A Tim Visiom
Fonte: pagine Facebook FIGC Calcio Femminile al link https://www.facebook.com/FIGCfemminile/photos/1261947234554324
spot_img