FISI, la Valanga Azzurra cerca conferme. Federica Brignone: “Voglio vincere ancora tanto”

Ultime notizie

Coppa del mondo di sci, bene solo le azzurre

Slalom gigante, Marta Bassino sfiora il trionfo a Killington,...

Iran-Usa: un gol può portare la pace?

Una partita che va oltre lo sport, l’agonismo e...

Apoteosi Canada: Coppa Davis conquistata

Le foglie d’acero vincono per la prima volta la...

Beach Volley, Lupo – Rossi: che esordio in Australia

In Australia è il corso l'ultima Challenge del Beach...

Share

La Valanga azzurra, ovvero la nazionale italiana di Sci, sta tornando. Federica Brignone, Sofia Goggia e Dominik Paris, solo per fare alcuni nomi sono pronti. La stagione dello sci e degli sport invernali, è alla porte, ed è stata presentata a Milano. Annunciata, per l’occasione, anche la nuova partnership con EA7 Emprorio Armani che sarà il nuovo Official Tecnica Outfitter della Federazione Sport Invernali (FISI).

EA7 Emporio Armani, nuovo Official Technical Outfitter delle discipline FISI – Ph. Credit: FISI

Nuova stagione: obiettivo Mondiale per tutti

Sarà un altro anno impegnativo per tutti gli sport invernali non solo per lo sci alpino (prima gara il 22 ottobre a Soelden). Da Bob a Skeleton, con Valentina Margaglio presente e futuro di questo sport (grande delusa a Pechino), fino allo sci di fondo e alla combinata nordica, con quest’ultima fatta fuori da Milano – Cortina 2026.

La stagione avrà il suo clou con i Mondiali: si parte a gennaio con bob e skeleton a St. Moritz e slittino a Oberhof. Spazio poi allo sci alpino dal 6 al 19 febbraio a Courchevel – Meribel e quasi in contemporanea il biathlon a Oberhof. In Georgia infine i Mondiali di freestyle e snowboard. Sci di fondo, combinata nordica e salto con gli sci saranno impegnati a Planica in Slovenia. Ultimi a competere gli azzurri dello sci alpinismo a fine febbraio.

Valentina Margaglio
Valentina Margaglio – Ph. Credit: FISI

La voglia di vincere di di Federica Brignone

Tra le più attese, come sempre, la Carabiniera di La Salle, Federica Brignone, in corsa, insieme a Michele Boscacci e Sofia Giggia per l’atleta dell’Anno FISI e reduce da due medaglie a Pechino (“tanta roba” – ricorda) e dalla vittoria nella coppa del Mondo in Super G. “Gareggiando appresentiamo il nostro paese, abbiamo una bella squadra – ha detto – i risultati parlano soli e siamo i testimonial perfetti per portare più gente sulle montagne e far conoscere questo sport“. Dopo un’estate complessa in cui, per sua stessa ammissione, non ha mai messo ai piedi gli sci per un problema alla gamba, in Argentina, a Ushuaia, è comunque riuscita a fare la preparazione.

Ora gli obiettivi non mancano: “Voglio gareggiare e dare il massimo, magari vincendo ancora. Di gare ce ne sono tantissime. Spero di dare il meglio. Come al solito non ho un obiettivo fisso, non posso rispondere. L’unico obiettivo è vincere“. E poi su un possibile bis per la Coppa Generale (già vinta nel 2020) aggiunge: “Una volta è già successo, quindi non è impossibile. È una cosa possibile, poiché già accaduta. È molto molto improbabile e difficile, quello sì. Non so come stanno le avversarie e non ho lo slalom dalla mia, è difficile da programmarlo ora. L’anno scorso sono arrivata terza perdendo metà stagione di gigante, o saltando delle tappe: ero lì e non ero lontano“.

Alte aspettative anche sull’altra putì di diamante del gruppo azzurro, Sofia Goggia: “La preparazione è andata bene. Ho lavorato tanto anche a livello fisico e non solo tecnico. Già da inizio novembre per noi velocisti la stagione entrerà nel vivo“.

Marta Bassino e Federica Brignone
Marta Bassino e Federica Brignone. Ph. Credit: FISI
spot_img