Che succede a Indian Wells?

Ultime notizie

Superbike: cosa ci ha detto il primo round?

Il primo round della Superbike 2024 ha messo in...

Le nuove leve del tennis ATP: rivoluzione in atto?

Sono tanti i giovani tennisti che stanno raggiungendo i...

Superbike 2024: i big all’assalto di Bautista, ma attenzione ai rookie

Lo spagnolo cerca il tris dopo i titoli conquistati...

MotoGP, Marquez e Acosta in gran forma nei test di Valencia

I test della MotoGP a Valencia mostrano immediatamente un...

Share

A Indian Wells si sono chiuse le fasi degli ottavi che hanno definito quella che inizierà questa notte, la fase dei quarti di finale. Il quadro delle 4 partite vedrà i seguenti scontri: Norrie – Tiafoe, Medvedev – Fokina, Fritz – Sinner, Alcaraz – Auger Aliassime. Da qui si decidono le semifinali del torneo in cui è rimasto solo un italiano: Sinner.

Indian Wells: dagli ottavi ai quarti

Il BNP Paribas Open è il primo ATP Masters 1000 stagionale (montepremi 10.143.750 dollari) in corso sul cemento di Indian Wells, in California. Qui si sono conclusi tutti i match validi per gli ottavi di finale. Jannik Sinner, 11esima testa di serie del torneo, si aggiudica un posto nei quarti battendo Wawrinka (numero 100 Atp). Dopo un inizio rischioso, avendo annullato tre palle break nel terzo game, l’altoatesino si è aggiudicato una partita tutta in discesa. Questa vittoria non solo gli ha consentito di scavalcare Rafael Nadal nel ranking mondiale, ma è per lui un traguardo mai raggiunto finora. “Oggi il punteggio è bugiardo – ha detto Sinner dopo la partita -. Penso che entrambi abbiamo giocato molto bene, ci sono stati molti scambi lunghi, lui mi è sempre stato molto vicino. E’ stata davvero una partita molto difficile, sono felice di essere ancora in corsa”.

Il match, durato solo un’ora e 39 minuti, è stato di grande bellezza tecnica e porta Sinner all’incontro ai quarti con lo statunitense Taylor Fritz. Fritz è testa di serie numero 4 ed è campione in carica; ha battuto in scioltezza l’ungherese Fucsovics con punteggio di 6-4 6-3. Probabilmente ha tutte le intenzioni di bissare il successo dello scorso anno, quando in finale batté Rafa Nadal, quest’anno assente. Battuto il russo Andrey Rublev dal britannico Cameron Norrie che si aggiudica anche lui un posto ai quarti: se la vedrà con Tiafoe, che ha battuto 6-4 6-4 Alejandro Tabilo. I due apriranno la fase dei quarti.

Alcune proiezioni e un solo italiano in gara

Ma i quarti non sono finiti: il canadese Felix Auger-Aliassime ha vinto sull’americano Tommy Paul. Il canadese ha avuto la meglio per 3-6, 6-3, 7-6(6) risalendo dallo 0-3 e annullando tre match point consecutivi nell’ultimo parziale. Si scontrerà con Carlos Alcaraz. Il talento di Murcia arriva all’impegno con il canadese con più energie, dato il ritiro di Draper a inizio secondo set, ma di certo sarà un’altra bella sfida tra due dei migliori giocatori del momento. La partita tra Medvedev e Fokina sarà la seconda dei quarti. E’ stato un match di grande spettacolo quello tra il moscovita e Zverev che si è giocato ieri e ha visto la vittoria di Medvedev, considerato ai quarti favorito sullo spagnolo. Il russo non perde dal terzo turno degli Australian Open, contando ben 17 vittorie consecutive.

Nel fare una proiezione sull’unico italiano rimasto in gara, ci sono da considerare diversi aspetti. Partiamo dalle condizioni climatiche. A Indian Wells fa molto caldo e il californiano è chiaramente più abituato a quelle temperature, avendo i natali proprio in California. Per la stessa ragione c’è un pubblico più ampio a supportarlo. Gioca in casa e questo avrà un peso. Tuttavia l’azzurro è un pelino più favorito dai bookmakers in quanto ha grande forza mentale per mantenere la concentrazione anche in condizioni avverse. Conta comunque anche lui molti fan presenti. Per quanto riguarda il numero di ore giocate, sono 5 e 4 minuti quelle di Sinner e 4 e 45 quelle di Fritz. Poca differenza che non avrà significato sulle sorti del match. Guardando ai precedenti i due si incontrarono nello stesso posto, nel 2021. Fritz vinse per 6-4, 6-3. Ma oggi è tutta un’altra storia, ancora da scrivere. Chi vince incontrerà il vincitore tra Alcaraz e Auger-Aliassime.

spot_img