Cosa è successo alla Francia Femminile?

Ultime notizie

Questo Marc Marquez può vincere il mondiale

Alla sua prima stagione in Ducati, Marc Marquez ha...

Nicholas Spinelli: l’esordio da sogno, come pochi altri nella storia della Superbike

In sostituizione dell'infortunato Danilo Petrucci, l'azzurro ha fatto il...

Jannik Sinner: quando arriverà il numero 1?

Sul fatto che l'altoatesino sia destinato a diventare il...

MotoGP: a che punto è Marc Marquez?

Dopo i test di Valencia le aspettative erano altissime....

Superbike: cosa ci ha detto il primo round?

Il primo round della Superbike 2024 ha messo in...

Share

Hervé Renard sostituisce Corinne Diacre come CT della nazionale francese dopo le proteste delle calciatrici. Cosa è successo? E perché adesso la Francia ha più possibilità di vincere i mondiali in Australia e Nuova Zelanda?

Credits: FIFA

L’esonero di Diacre: cos’è successo in Francia?

Scelta tanto strana quanto atipica: sostituire il CT di una nazionale a ridosso dei mondiali. Questo è quello che è successo in Francia dove Corinne Diacre ha lasciato il comando tecnico a tre mesi dai mondiali in Australia e Nuova Zelanda (20 luglio- 20 agosto). Hervé Renard è il nuovo CT. La Federazione francese di calcio ha sollevato dall’incarico l’ex calciatrice, prima donna in Francia a conseguire il tesserino da allenatrice professionista. La decisione è frutto di una protesta che da qualche mese fa discutere l’opinione pubblica. Alcune calciatrici, tra cui la capitana Wendie Renard, avevano deciso di non rispondere alle convocazioni della nazionale finché Diacre fosse stata la selezionatrice. Già da qualche tempo l’aria non era delle migliori e piovevano critiche sull’operato dell’allenatrice. A seguito del gesto delle giocatrici veterane è scattato, allora, l’intervento della Federazione (FFF) che scelto la via dell’esonero.

La federazione non ha rinnegato l’operato di Diacre, considerata comunque un’autorità nel calcio femminile francese. Si parla di un’ex calciatrice capitana della nazionale francese che ha trascorso la sua carriera nella Division 1 Féminine, il massimo campionato nazionale, non considerando mai il trasferimento nonostante le diverse proposte estere. Quando la sua carriera è terminata, a causa di un infortunio, è diventata allenatrice e in poco tempo ha preso le redini della nazionale. I suoi metodi sono stati però considerati “duri” dalle giocatrici. Il problema principale è stata la difficoltà nell’instaurare un dialogo. Questione già sollevata in precedenza da Amandine Henry o da Sarah Bouhaddi. Dunque, la federazione ha esonerato l’allenatrice senza però schierarsi apertamente dalla parte delle calciatrici ma sottolineando l’impossibilità di arrivare ad una distensione dei rapporti.

Credits: Facebook Wendie Renard

Hervé Renard nuovo CT e la preparazioe della Francia al mondiale

Anche Hervé Renard, chiamato a sostituire Diacre, ha mantenuto un atteggiamento cauto nei confronti dell’ex selezionatrice. In un’intervista rilasciata alla federazione francese ha dichiarato di aver reso omaggio ai risultati raggiunti da chi lo ha preceduto vedendo anche un forte senso di responsabilità delle calciatrici che hanno chiesto e ottenuto quello che volevano. Hervè Renard è alla sua prima esperienza con una rappresentativa femminile, tuttavia, si è fatto notare in questo ultimo periodo. È un allenatore che ha girato il mondo, guidando più di una nazionale. Ha fatto bene soprattutto in Africa dove ha vinto la coppa d’Africa con lo Zambia nel 2012 e la Costa d’Avorio nel 2015. Nella sua ultima apparizione, ai mondiali in Qatar era alla guida dell’Arabia Saudita e pur non passando il girone, è riuscito nell’impresa di battere l’Argentina (campione) nella prima partita del torneo.

Con l’arrivo di Hervé Renard tornano dunque a disposizione della nazionale le calciatrici che avevano dato il via alla protesta. La selezione francese diventa così una delle favorite per il titolo iridato. Ai mondiali del 2019, giocati in casa, la squadra francese era uscita ai quarti contro gli Stati Uniti, poi vincitrici finali. Agli ultimi europei di calcio femminile la Francia ha invece perso in semifinale contro la Germania. Ai mondiali del 2023 Wendie Renard e compagne si presentano come un gruppo unito. In questo tipo di tornei internazionali la coesione della squadra è un fattore determinante per la vittoria. Avvenimenti del genere tendono a rendere ancora più solidi i legami tra compagne. Inoltre, le calciatrici devono dimostrare alla propria federazione che avevano ragione sui metodi adottati da Diacre, avendo così una motivazione in più per raggiungere finalmente la vittoria.

spot_img