Il sogno infranto del Borussia Dortmund: sfuma il titolo all’ultima giornata

Ultime notizie

Jannik Sinner: quando arriverà il numero 1?

Sul fatto che l'altoatesino sia destinato a diventare il...

MotoGP: a che punto è Marc Marquez?

Dopo i test di Valencia le aspettative erano altissime....

Superbike: cosa ci ha detto il primo round?

Il primo round della Superbike 2024 ha messo in...

Le nuove leve del tennis ATP: rivoluzione in atto?

Sono tanti i giovani tennisti che stanno raggiungendo i...

Superbike 2024: i big all’assalto di Bautista, ma attenzione ai rookie

Lo spagnolo cerca il tris dopo i titoli conquistati...

Share

Poteva essere un giorno storico per il Borussia Dortmund, poteva essere la giornata perfetta per riscrivere la storia e invece ancora una volta qualcosa è andato storto. Il BVB perde il titolo all’ultima giornata, quando ormai sembrava fatta. Al Westfalenstadion si consuma il dramma del popolo giallonero complice il gol decisivo di Musiala che condanna il Dortmund e regala il campionato tedesco al Bayern Monaco. La reazione di allenatore e giocatori a fine partita racchiude la delusione di un’intera tifoseria che, però, non ha fatto mancare il proprio calore in un momento sportivamente drammatico.

Il Borussia Dortmund perde lo scudetto all'ultima giornata
Edin Terzic Niklas Suele, Borussia Dortmund (Photo by Joachim Bywaletz/DeFodi Images via Getty Images)

Il crollo del Dortmund: suicidio sportivo che consegna la Bundesliga al Bayern Monaco

Sarebbe bastata solo una vittoria al Borussia Dortmund per laurearsi campione di Germania per la nona volta nella propria storia. Un titolo che attendeva da ben 11 anni, considerando che l’ultima vittoria risaliva alla stagione 2011-2012. Sembrava tutto pronto per la festa, ma il Mainz ha intralciato i piani passando in vantaggio dopo appena 15 minuti. L’incubo ha cominciato a materializzarsi nelle menti dei calciatori, soprattutto dopo il rigore fallito da Haller. Il Dortmund è riuscito a recuperare due gol di svantaggio, ma lo ha fatto troppo tardi, non riuscendo ad andare oltre il 2-2. Parallelamente il Bayern Monaco ha risolto una partita complessa contro il Colonia al minuto 89, grazie al destro magico di Jamal Musiala che ha, di fatto, consegnato lo scudetto ai bavaresi. Come nella più drammatiche delle sceneggiature, il club giallonero ha assistito inerme allo sgretolarsi di un sogno rincorso per 11 stagioni.

Eppure le sensazioni a inizio partita erano positive e neppure il gol del vantaggio del Mainz aveva dato il sentore che poco dopo avremmo assistito a uno psicodramma. Tutto è stato più chiaro quando Haller ha fallito il rigore dell’1-1. In quel momento i giocatori hanno capito che la palla pesava come un macigno e che quel sogno, se pur fosse a pochi metri, sarebbe stato quasi impossibile da afferrare. Il destino ha scherzato con il Dortmund, lo ha sedotto e poi abbandonato. Sì perché, nonostante non arrivasse la vittoria, parallelamente sul campo del Colonia, il Bayern non andava oltre il pareggio. Uno scenario che avrebbe, comunque, consegnato il titolo al BVB. Poi la beffa definitiva, il gol di Musiala all’89esimo che ha messo la parola fine alle speranze del popolo giallonero. Un dramma sportivo che ha ricordato quello dell’Inter del 5 maggio 2002, quando perse lo scudetto all’ultima giornata contro la Lazio, consegnandolo alla Juventus.

La reazione dei tifosi del Borussia Dortmund
La reazione dei tifosi del Borussia Dortmund (Photo by INA FASSBENDER/AFP via Getty Images)

La catarsi del Dortmund: il muro giallo abbraccia la squadra in lacrime

Non si può cancellare lo straordinario percorso del Borussia Dortmund che è riuscito a tenere testa fino all’ultimo a un Bayern Monaco stellare. Una rosa ricca di giovani talenti che durante la stagione sono sbocciati: da Youssoufa Moukoko a Karim Adeyemi e Giovanni Reyna. Potrebbe essere stata l’ultima gara con la maglia del BVB per Jude Bellingham che non è riuscito a trattenere le lacrime per la profonda delusione. Il classe 2003 inglese sembra destinato al Real Madrid. L’ultima volta lo è stata per Raphael Guerreiro che ha salutato quello che è stato il suo club per 7 stagioni. La squadra di Terzic aveva messo il destino nelle proprie mani, ma non è riuscita a gestire la responsabilità e le pressioni. La mancata vittoria col Mainz è un episodio che segnerà, inevitabilmente, la storia del club giallonero e che potrebbe non trovare mai una spiegazione logica.

Nella giornata da incubo del Dortmund, però, è successo qualcosa di magico. Al Westfalenstadion è avvenuta la catarsi: il popolo giallonero ha abbracciato virtualmente i propri calciatori, quasi come a ringraziarli per lo sforzo fatto. L’immagine della squadra in lacrime davanti al ‘Muro giallo’ (Die Gelbe Wand) è da brividi e sarà la fotografia che accompagnerà il club anche nei prossimi anni. Iconica è anche l’immagine di Edin Terzic commosso davanti alla sua gente, affranto per non aver vinto il titolo con la squadra per cui ha sempre fatto il tifo. Il 27 maggio si è consumato uno dei drammi sportivi più indelebili degli ultimi anni. Il Borussia Dortmund sa di essere il solo artefice della propria caduta, ma sa anche di poter contare su una delle migliori tifoserie che si siano mai viste nel calcio. Una guida che permetterà al club di ritrovare la via.

spot_img