Beach Volley, Lupo – Rossi: che esordio in Australia

Ultime notizie

LEC, via alla Season 2023

La competizione europea di League of Legends è finalmente...

Sport, rincari e pandemia: buone e cattive notizie

Lo sport è stato tra i primi a risentire...

Mikaela Shiffrin nell’Olimpo dello sci. Come lei nessuno mai

L’Americana supera Lindsey Vonn e sigla il record di...

Share

In Australia è il corso l’ultima Challenge del Beach Pro Tour 2022 e l’evento è esordio assoluto per la neo coppia azzurra formata dal romano Daniele Lupo e dal cesenate Enrico Rossi, che sono in finale. Abbiamo sentito Lupo per conoscere meglio il nuovo sodalizio che fa già impazzire la Beach Volley italiana

Beach Volley, dall’Australia ottime notizie

Sono giorni di buone notizie per il beach volley italiano. Arrivano da Torquay (Australia) dove è in corso di svolgimento l’ultimo evento “Challenge” del Beach Pro Tour 2022. Infatti, le due coppie azzurre composte da Adrian Carambula – Alex Ranghieri e la neo coppia Daniele Lupo – Enrico Rossi si sono guadagnate un posto in finale dopo i successi dei giorni scorsi ai quarti di finale e in semifinale. I primi due si sono ritrovati con un ottimo feeling: dopo aver superato 2-1 gli svizzeri Metral/Haussener nei quarti di finale, si sono imposti di forza 2-0 contro i portoghesi Pedrosa/Campos, conquistando così il primo posto disponibile per la finale.

Discorso diverso per la coppia Lupo – Rossi, appena nata. Questo per loro è stato un esordio assoluto nel massimo circuito internazionale della disciplina. Se è vero che il destino delle cose si può capire al loro inizio, nel primo manifestarsi, con loro ne vedremo delle belle. Questo l’auspicio dato dai risultati di questa partenza. Prima a scendere sulla sabbia, la coppia dell’Aeronautica Militare ha superato 2-0 gli australiani Hodges/Schubert ai quarti di finale. Poi si è garantita un posto in finale, grazie al successo al tie break ottenuto ai danni dell’altra coppia di casa composta da Christopher McHugh e Paul Burnett.

Lupo: “Con Enrico puntiamo a Parigi 2024”

Durante quest’ultimo appuntamento australiano del Beach Pro Tour 2022 abbiamo approfondito il nuovo sodalizio conoscendo meglio i protagonisti. Abbiamo chiesto a Daniele Lupo le affinità con Enrico “Siamo due ragazzi molto simili, sia in campo che fuori, stiamo costruendo una bella squadra sotto tutti i punti di vista, non solo sul campo. E questo è importante.” La sinergia va creata dentro e fuori il campo: quella all’esterno rafforza il feeling dentro il campo da gioco. Due ragazzi che hanno carattere simili ma soprattutto le stesse ambizioni. “I nostri progetti o meglio il nostro unico progetto è quello di migliorarsi costantemente”. Ma fra i progetti c’è anche Parigi 2024. Lo racconta Daniele quando gli chiedo come è nato il sodalizio con Rossi.

“E’ nato tutto in fretta. Abbiamo voluto entrambi questi progetto perché siamo due ragazzi ambiziosi. Vogliamo costruire un bel progetto per arrivare a giocarci le Olimpiadi di Parigi.” Ma ora sono in Australia e bisogna pensare al presente. Una finale li aspetta e l’esordio è stato soddisfacente. “In realtà è stato anche tosto – continua Lupo – perché tutti e due contratti. Ma siamo riusciti a vincere ugualmente, adesso testa alle prossima gara perché tutti sono molto agguerriti.” Sacrificio e ambizione si potrebbe dire siano le parole chiavi della nuova coppia. “La prima cosa che ci siamo detti è stata una frase detta insieme: ci sarà da sudare tanto e fare tanti sacrifici. Ma allo stesso tempo volgiamo goderci il percorso.” Intanto l’inizio è stato ottimo a prescindere da come andrà la finale. E quello lo sapremo stasera alle 8 italiane.

Come è nato questo sodalizio con Rossi?
Qual è la prima cosa che vi siete detti?
Quali sono i progetti?
Punti in comune e differenze (che però possono completare)?
Siete in Australia per l’ultimo appuntamento “Challenge”, come è stato l’esordio ufficiale?

spot_img