Australian Open, i tabelloni: Djokovic e Nadal ai lati opposti del draw; Swiatek dalla parte di Pegula

Ultime notizie

Mondiali Sci: Fede Brignone è già oro. Combinata perfetta

La campionessa azzurra parte col botto. Subito vittoria nella...

Rugby Sei Nazioni, si inizia. Italia bella, ma vince la Francia

Come ogni anno, è ripartito il torneo con protagonista...

Snooker: Powell e Gradinari nuovi prodigi della stecca

Due talenti super-precoci, due teenager già professionisti, due futuri...

Il Newcastle sogna in grande: finale di EFL Cup e la voglia di tornare in Champions

Sopra Londra, Manchester e Liverpool nel nord est dell’Inghilterra...

Share

Sorteggiati i tabelloni dell’Australian Open 2023. Nel maschile, Nadal e Djokovic si trovano nelle metà opposte del draw, quindi potranno affrontarsi solo in una eventuale finale. Tra le donne, qualche insidia per la numero 1 del mondo Iga Swiatek

Australian Open i tabelloni

Nadal: possibile rematch con Tiafoe negli ottavi

Sono passati 12 mesi da quella che è stata una delle edizioni più discusse dell’Australian Open. Un anno fa, Novak Djokovic era costretto ad abbandonare l’Australia e di conseguenza la possibilità di vincere il suo decimo titolo a Melbourne. A sorpresa, Rafael Nadal tornava da un infortunio che lo aveva tenuto lontano dal campo per diversi mesi, e conquistava il suo 21esimo titolo dello Slam. Oggi la situazione è molto diversa, perché il serbo è presente ed è considerato il principale favorito per la vittoria finale. Al contrario, lo spagnolo – numero 1 del tabellone a causa dell’assenza di Carlos Alcaraz, infortunato – non sembra essere in ottima forma. Il tabellone del primo major stagionale, ha comunque messo i due campioni ai lati opposti, permettendo agli appassionati di sognare una finale tra i due tennisti più vincenti di sempre.

Per Nadal, il cammino dovrebbere essere relativamente semplice almeno fino agli ottavi di finale. Jack Draper al primo turno, uno tra Nakashima e McDonald al secondo, e probabilmente Nishioka al terzo round, non dovrebbero rappresentare un pericolo per il giocatore di Manacor. Il quarto ostacolo dello spagnolo potrebbe invece essere quel Frances Tiafoe che nel 2022 è stato l’unico tennista in grado di batterlo in uno Slam. Nel quarto di Nadal c’è poi Daniil Medvedev, finalista in Australia nelle ultime due edizioni, mentre in semifinale l’iberico potrebbe vedersela con uno tra Stefanos Tsitsipas e il nostro Jannik Sinner. Non una passeggiata il suo cammino fino alla possibile finale. Djokovic dovrebbe avere meno problemi, anche se nel suo quarto c’è Holger Rune, l’ultimo giocatore ad averlo battuto in un match ufficiale (in finale a Parigi-Bercy). In semifinale, per il serbo potrebbe esserci uno tra Fritz, Zverev e Ruud.

Buone possibilità per gli azzurri. Nel femminile, cammino insidioso per Iga Swiatek

Per la prima volta nella storia del tennis maschile, ci sono tre giocatori italiani nella Top 20 della classifica ATP. Matteo Berrettini, Jannik Sinner e Lorenzo Musetti stanno facendo vedere grandi cose – nonostante qualche infortunio di troppo – e le loro possibilità di fare bene a Melbourne sono buone. Berrettini ha pescato Andy Murray (cinque volte finalista nel primo Slam dell’anno), che è però solo la brutta copia del giocatore che nel 2016 ha raggiunto la posizione numero 1 del mondo. Per Matteo potrebbe esserci un derby con Fognini al turno successivo, se Fabio avrà ragione di Kokkinakis all’esordio. Due match non impossibili, per poi affrontare probabilmente Bautista Agut al terzo turno. Sinner e Musetti potrebbero invece incontrarsi ai sedicesimi, e sono i favoriti della loro porzione di tabellone. Il vincente dell’eventuale sfida tutta azzurra, andrebbe poi ad affrontare molto probabilmente Tsitsipas agli ottavi.

Uno sguardo al tabellone femminile, dove la numero 1 Iga Swiatek, vincitrice di due Slam lo scorso anno, è certamente la favorita per il titolo. Il suo cammino potrebbe però essere piuttosto complicato. Agli ottavi, potrebbe infatti vedersela con Danielle Collins, finalista nel 2022 e semifinalista nel 2019 in questo torneo. La polacca potrebbe poi incrociare Coco Gauff – vincitrice a Auckland la scorsa settimana – ai quarti, ed eventualmente Jessica Pegula – che in United Cup le ha recentemente inflitto un pesantissimo 6-2 6-2 – in semifinale. Dall’altra parte del draw, le favorite sembrano essere la numero 2 Ons Jabeur (primo turno non facile contro Tamara Zidansek), Aryna Sabalenka (affronterà Teresa Martincova) e Caroline Garcia (impegnata all’esordio contro una qualificata). Da segnalare il bel match di primo turno tra l’americana Sofia Kenin (campionessa del 2020) e Victoria Azarenka (vincitrice a Melbourne nel biennio 2012-2013).

spot_img