Noodlez, l’Italia conquista G2 e LEC

Ultime notizie

Group Stage: disastro Europa

I Group Stage dei Worlds sono finalmente giunti al...

MMA’s Lunch, cosa è successo tra McGregor e Facchinetti

Nell'appuntamento del lunedì di MMA's Lunch, in onda sul canale...

l’Olimpus Roma e i settori giovanili raccontati da Francesco Semeraro

In questa puntata del mercoledì di Futsal Arena ci...

Red Bull Half Court: la prima finale mondiale è al playground di San Lorenzo

A rappresentare l’Italia nel Red Bull Half Court due...

Share

Dimitri Zografos, conosciuto come Noodlez, è analyst e data scientist per il team di League of Legends dei G2 Esport. Stabilitosi in gaming house a Berlino, Noodlez è anche l’unico italiano presente nella massima competizione europea del MOBA targato Riot Games. Durante una puntata di Studio League, andata in onda sul canale Twitch di Atleta, abbiamo avuto, insieme a Deugemo, il piacere e l’onore di rivolgergli qualche domanda.

G2 Noodlez
G2 Esport, è una delle organizzazioni esportive più vincenti di sempre

Noodlez, uno sguardo al PG Nats

Vivere a Berlino, circondato dai campioni dei G2 esport, non ha fermato lo sguardo di Noodlez, che segue con attenzione anche il Pg Nationals, il campionato italiano. Il suo talento e le sue conoscenze gli sono valse un posto all’interno dell’analyst desk di PG, dal quale commenta e osserva le squadre italiane darsi battaglia per ritagliarsi uno spazio all’EU Master. “I primi round dei playoff non sono stati le serie più emozionanti della mia vita, se devo essere sincero. Ho visto gli Axolotl arrivare allo scontro con i Macko come dei cadaveri“. Hanno fatto emergere dei problemi che si portano avanti da tutto lo split, e con l’evolversi del meta sono state evidenziate ancora di più le carenze del roster. Gli Axolotl, dopo la sconfitta iniziale, sono riusciti a scalare il loser bracket fino ad arrivare ad un passo dalla finale, perdendo solo con gli Outplayed.

Questi ultimi hanno iniziato i playoff contro i Gaia esport. Gaia che, con il periodo che stanno vivendo, sono sembrati completamente fuori da ogni partita giocata. “Credo che il roster dei Gaia sia di altissimo livello, ed è un peccato che debbano vivere questa situazione interna. Non scrimmare per mesi, e tutta la situazione spiacevole che circonda il team, ha inficiato, e non poco sulla qualità del gioco espresso“. Questo però non deve togliere nulla agli Outplayed. Dopo aver terminato lo scorso split nelle ultime posizioni, gli OP sono tornati più forti che mai, arrivando anche a mettere in difficoltà i fortissimi Macko. La finale, che ci sarà il 7 agosto, darà un’occasione di rivalsa agli Outplayed, che comunque tornano agli EU Masters, dai quali mancavano dal 2018.

Il bracket dei playoff del Pg Nats, Noodlez fa parte dell'analyst desk
Il bracket dei Playoff del PG Nationals, la finale è il 7 agosto

G2 esports e le maglie delle nazionali, aspettando quella italiana

Noodlez è analyst dei G2 che, pur concludendo la Regular Season al secondo posto, non vengono da risultati brillanti, soprattutto con il roster stellare di cui sono in possesso. “I periodi no fanno parte del gioco, può succedere che andiamo 0-4, e nelle settimane successive recuperiamo facendo 5-0. Dopo la sconfitta nello Spring split, dove non abbiamo vinto il titolo, abbiamo realizzato che non potevamo essere gli stessi G2 che eravamo con Perkz“. Rekkles ha portato un diverso tipo di gioco, ma anche una grossa fetta di fan. “Abbiamo sicuramente più tifosi di prima, anche più dei Fnatic“. La questione dei tifosi non è una cosa da poco. Gran parte della community di League of Legends si affeziona ai suoi beniamini, e noi in Italia, dopo aver visto le fugaci apparizioni di Jiizuke e Shadow, siamo fieri del lavoro di Noodlez.

Il negozio online dei G2 esport, forte di questa convinzione, ha creato delle maglie da gioco diverse per ogni nazionalità. Per alcune nazionalità, almeno. L’Italia, al momento, non è tra queste. Considerando l’anno straordinario di successi sportivi italiani, e la presenza di un italiano nella squadra, abbiamo chiesto a Noodlez qualche notizia a riguardo. “Io sono uno che cerca, nel mio piccolo, di proporre cose. Mi fa piacere che ci sia questo legame con la community italiana. Voglio portare un po’ di Italia dentro i G2, quindi, se questo si vede, non posso che esserne orgoglioso“. E il tweet di Ocelote, che fa le congratulazioni all’Italia per la vittoria dell’Europeo? “Giuro che non c’entro niente” scoppia a ridere Noodlez, data la natura euforica del messaggio “per quanto mi sarebbe piaciuto, io non c’entro niente!“.

spot_img