VALORANT, Champions Tour Lock//In 2023

Ultime notizie

Dove può arrivare l’odio social? Nel mirino degli hater Musetti e Berrettini

Sembra che insultare e scagliare le proprie frustrazioni sugli...

A Milan e Inter servono davvero due stadi?

Uno, quello rossonero, dovrebbe sorgere nei pressi dell’Ippodromo ‘La...

Sci di fondo e Biathlon: Norvegia regina di tutto

Thinges Bo e Klaebo vincono qualsiasi cosa tra coppe...

A Indian Wells il re è Alcaraz. Oggi parte il Miami Open

Alcaraz inarrestabile vince a Indian Wells diventando il numero...

Share

Il VALORANT Champions Tour Lock//In del 2023 rappresenta un avvenimento storico per il competitivo del famoso FPS firmato Riot Games. Si tratta, infatti, del primo evento internazionale dell’era del franchising di VALORANT. E non solo. La competizione, che sta si sta svolgendo in questi giorni a San Paolo in Brasile, è considerata essere l’evento LAN più grande della storia competitiva di VALORANT. Questo anche prima che venissero invitate ufficialmente due squadre dalla Cina ad unirsi alla competizione.

I due gruppi di VALORANT Champions Tour Lock//In 2023: Alpha e Omega.

Il format di VALORANT Champions Tour Lock//In 2023

L’epoca del franchising del competitivo di VALORANT è ufficialmente stata inaugurata dal VALORANT Champions Tour Lock//In 2023. Con l’inizio della terza stagione di VCT è, infatti, stato radicalmente cambiato il format dell’ecosistema competitivo dello sparatutto strategico. Questo ha preso il via in questi giorni con l’evento globale di San Paolo, il quale vede affrontarsi le 30 squadre che hanno stretto una partnership con Riot Games. In aggiunta, Edward Gaming e FunPlus Phoenix dalla Cina hanno preso parte alla competizione tramite invito ufficiale. Le 32 squadre sono quindi in lotta per il titolo ed un biglietto per il Giappone. Il campione del VALORANT Champions Tour Lock//In 2023 avrà, infatti, anche uno slot assicurato per Masters Tokyo 2023, l’evento LAN che si terrà a Giugno e vedrà competere le migliori squadre di tutto il mondo.

L’evento di San Paolo si sta svolgendo in un periodo di tre settimane, dal 13 febbraio al 4 marzo, durante il quale i team si stanno affrontano tra di loro in un single-elimination bracket. Per evitare scontri tra squadre provenienti dalla stessa regione e favorire dei match-up internazionali, Riot Games ha assegnato ai team della stessa zona un numero da 1 a 10. Dopodichè ha proceceduto con il sistema di estrazione casuale delle squadre in due gruppi distinti: Alpha e Omega. In VALORANT Champions Tour Lock//In 2023 non sono ammessi errori: avanza sul tabellone solo chi vince gli scontri in Bo3. Alla fine, rimarranno solo due team in ogni girone. Tra loro si disputerà la semifinale in Bo5. La finale vedrà, infine, affrontarsi i vincitori di Alpha e Omega.

Un fan di VALORANT durante una competizione LAN.

La panoramica dei team

I match del gruppo Alpha si stanno giocando proprio in questi giorni, mentre quelli del gruppo Omega si giocheranno dal 22 al 27 febbraio. Le fasi finali, invece, si terranno dal 2 al 4 marzo. Ma chi sono i favoriti di VALORANT Champions Tour Lock//In 2023? Come risaputo, nelle competizioni con gironi ad eliminazione diretta è difficile dire con certezza quale sarà il team a risultare vittorioso. L’imprevedibilità del risultato diventa, infatti, complice di questo format: per le squadre, non è ammesso alcun margine d’errore. Un altro fattore fondamentale da considerare è il cambiamento del meta: rispetto al 2022, potrebbero essere altri team quelli avvantaggiati dalla direzione del meta. Tuttavia, gli occhi rimangono puntati sui protagonisti dell’ultimo evento internazionale.

I LOUD, vincitori del VALORANT Champions 2022, hanno due nuovi innesti nel loro roster: cauanzin e tuyz, ma rimangono tra i line-up più solidi della competizione. Hanno già conquistato la loro prima vittoria contro GEN.G ESPORTS. Tre quinti del roster degli OpTic Gaming, invece, sono invece passati a NRG Esports. Attenzione anche ai DRX, team che ha costantemente dimostrato di essere tra i top 6 team al mondo e ha già sconfitto i BBL ESPORTS al primo turno. Per quanto riguarda le squadre europee, sicuramente i Vitality vantano esperienza in tutto il quintetto, mentre i FNATIC hanno, secondo alcuni, il roster migliore in assoluto. I Karmine Corp sono riusciti ad avere la meglio sugli FPX ma rimangono comunque schiacciati dai campioni del mondo in carica al secondo turno. Per seguire i match dell’evento internazionale e scoprire chi sarà a trionfare, seguite la schedule sul sito ufficiale di VALORANT.

spot_img