Team Heretics sulla vetta d’Europa

Ultime notizie

Coppa del mondo di sci, bene solo le azzurre

Slalom gigante, Marta Bassino sfiora il trionfo a Killington,...

Iran-Usa: un gol può portare la pace?

Una partita che va oltre lo sport, l’agonismo e...

Apoteosi Canada: Coppa Davis conquistata

Le foglie d’acero vincono per la prima volta la...

Beach Volley, Lupo – Rossi: che esordio in Australia

In Australia è il corso l'ultima Challenge del Beach...

Share

La decima edizione di Amazon European Masters, la competizione che vede affrontarsi le migliori squadre delle leghe regionali europee (ERL), si è conclusa il 25 settembre. Team Heretics e BDS Academy si sono affrontate in finale, che ha decretato gli spagnoli come vincitori. Già scontratesi nel Group Stage, i francesi si erano imposti entrambe le volte sugli Heretics, continuando il loro percorso imbattuti, fino al re-match in finale.

Il Team Heretics è campione d'Europa. La Spagna torna ad innalzare il trofeo di EUM. Mancava dal 2018.
Il Team Heretics è vincitore dell’EUM Summer 2022

Il trionfo spagnolo pone fine all’egemonia francese

Dopo tre split consecutivi che hanno visto l’affermazione della Francia con i Karmine Corp, il Team Heretics ha riportato la Spagna sulla vetta. Era dal 2018, con i MAD Lions, che la Spagna era lontana dal prestigioso titolo. Il Team Heretics, campione in carica della LVP, ha conquistato il posto in finale misurandosi con i vincitori delle leghe tedesca e francese: gli Unicorns of Love Sexy Edition e LDLC OL. Nonostante il calibro delle squadre affrontate ed il livello di gioco mostrato, la squadra spagnola era comunque considerata sfavorita alla vigilia del confronto. Il team francese dei BDS Academy vantava un roster quasi interamente composto da ex-giocatori di LEC, tra cui spiccano nomi dello stampo di Adam, ex Fnatic, e Crownshot, ex Vitality.

Gli Heretics hanno iniziato la serie in discesa, dimostrando la loro efficacia nei momenti decisivi, nei teamfight e nella conquista degli obiettivi. Ed è proprio con la conquista di un obiettivo che il Team Heretics si è portato a casa il secondo game. Con il furto del Barone Nashor da parte di bluerzor, un game lungo e combattuto si è trasformato in vittoria e match point. Con colpevole ritardo, l’esperienza dei francesi si è fatta vedere da quel momento in poi. Ribaltando il risultato e portandosi sul 2-2, la finale di EUM si è ancora una volta dimostrata tra le più emozionanti e combattute. Le note di Silver Scrapes non bastano però per fermare Zwyroo e compagni, che si portano a casa il punto decisivo e l’ambito trofeo.

I componenti del Team Heretics campione d’Europa, da sinistra: iBo, bluerzor, Zwyroo, Jackspectra e whiteinn

I campioni e il futuro di Team Heretics

Fondato nel 2016 dal famoso content creator Jorge “Goorgo” Orejudo ed entrato nella scena competitiva di League of Legends nel 2017, il Team Heretics ha acquistato lo slot LEC di Misfits Gaming lo scorso 27 luglio. Sebbene il futuro dei giocatori sia ancora incerto, c’è chi acclama a gran voce l’ingresso di alcuni di loro nella massima competizione europea. Nella formazione degli attuali campioni di SuperLiga ed EUMasters, infatti, vi sono molti talenti affermati. La botlane composta da Jakob “Jackspektra” Gullvag Kepple e Alexandru “whiteinn” Kolozsvari è stata fondamentale e protagonista di tutta la Bo5 che ha portato il Team Heretics a conquistare il titolo in EUMasters.

Artur “Zwyroo” Trojan è un nome noto per chi segue il PGNationals, grazie ai suoi trascorsi in Mkers tra il 2020 e il 2021. Marcin “iBo” Lebuda, in toplane, è sicuramente uno tra i giocatori più affermati. Ha giocato in team come K1CK, vincitori di Ultraliga (Polonia) nel Summer 2020, Rogue e BDS prima del loro ingresso in LEC. Subicz “bluerzor” Dániel, jungler ungherese, è stato compagno di iBo già in BDS. Grazie alla sua solidità e attitudine strategica, si è aggiudicato il titolo di MVP della Finale. Conclusasi la stagione degli Heretics con il trionfo sulla scena nazionale ed europea, altissime rimangono le aspettative per il loro ingresso in LEC. Se lo faranno con gli stessi giocatori che li hanno portati alla gloria, però, è tutto da vedere.

spot_img