Riot Games, Broadcast 2023

Ultime notizie

Mondiali Sci: Fede Brignone è già oro. Combinata perfetta

La campionessa azzurra parte col botto. Subito vittoria nella...

Rugby Sei Nazioni, si inizia. Italia bella, ma vince la Francia

Come ogni anno, è ripartito il torneo con protagonista...

Snooker: Powell e Gradinari nuovi prodigi della stecca

Due talenti super-precoci, due teenager già professionisti, due futuri...

Il Newcastle sogna in grande: finale di EFL Cup e la voglia di tornare in Champions

Sopra Londra, Manchester e Liverpool nel nord est dell’Inghilterra...

Share

Il mercato degli eSports cresce esponenzialmente ogni anno, e, al suo fianco, la fanbase del gaming competitivo. Se nel 2022 il pubblico ha contato 532 milioni di persone, secondo le previsioni, nel 2025 gli spettatori globali supereranno i 640 milioni. Consapevole dell’incremento del pubblico, Riot Games ha affermato di avere a cuore l’esperienza dello spettatore, rilasciando una schedule intensa e diversificata per il broadcast dei suoi titoli esportivi per il 2023.

La broadcast crew di LEC durante lo Spring 2019.

Riot Games ha a cuore le esigenze del pubblico

Riot Games ha rilasciato il 15 dicembre un aggiornamento sulla trasmissione degli eSports dei suoi titoli per il 2023. Conscia della crescita degli esports e della relativa fanbase, la società ha dichiarato di voler programmare il broadcast per il 2023 in modo tale da servire al meglio i fan. Gli obiettivi principali sono tre. Innanzitutto, la riduzione delle sovrapposizioni delle trasmissioni. In secondo luogo, la soddisfazione delle preferenze dello spettatore. Infine, l’aggiornamento dei programmi dei campionati, al fine di offrire ai fan una esperienza a 360°. Nei prossimi giorni, Riot Games rilascerà il programma completo del broadcast 2023 per LoL Esports e VALORANT Champions Tour. Per il momento, ha voluto condividere i punti sui quali basare la strategia di programmazione.

Una strategia che si focalizza principalmente sulle esigenze della fanbase. Riot Games ha affermato, infatti, che al fine di migliorare l’esperienza dello spettatore, si baserà su 3 aree chiave. Innanzitutto, il broadcast offrirà la possibilità di godere a pieno di ogni match, senza costringere lo spettatore a scegliere tra una partita o l’altra, ed evitando, quindi, la sovrapposizione di eventi. In secondo luogo, Riot si è focalizzata sul contenuto del suo broadcast. Riot vuole, infatti, offrire ai fan un prodotto divertente ed entusiasmante, e non travolgente e caotico. Il terzo punto della strategia ha a cuore l’esigenza principale di ogni fan: l’orario di trasmissione. Il broadcast sarà quindi organizzato in modo tale da garantire al pubblico di godere a pieno dei titoli seguiti negli orari più consoni.

L’arena delle LCS Summer Finals nel 2019.

Il Broadcast di Riot Games per il 2023

L’esport è ormai da anni un fenomeno globale, e svariate sono le competizioni internazionali a cui i fan sono appassionati. Riot Games ha quindi sviluppato un piano per la programmazione del 2023 che consenta agli spettatori di non perdersi neanche un match, e alle fanbase di diversi titoli di non sovrapporsi. Dopo un’analisi del comportamento della viewership e la raccolta di ulteriori informazioni, tra cui importanza fondamentale ha avuto l’intervista ai fan, Riot Games ha definito il proprio piano per il 2023 su fattori fortemente indicativi. Secondo le indagini, la maggior parte dei fan tende a seguire il proprio titolo preferito indipendentemente alla regione cui appartiene. Per esempio, solo il 9% dei fan americani segue il VCT Americas ed è 4 volte più propenso a guardare LEC. Inoltre, le due priorità per lo spettatore sono risultato essere seguire la propria squadra del cuore e gli incontri più importanti della settimana.

Un altro dato emerso dai sondaggi è che lo spettatore preferisca non guardare interi play-day. Il 45% degli intervistati ha dichiarato di sentirsi esausto dopo aver visto un’intera giornata di LoL Esports. Inoltre, i dati emersi da VCT, LCK e LPL, hanno dimostrato che anche nei giorni feriali lo spettatore è propenso a seguire gli eventi esportivi, poichè seguire gli esports è ormai diventato parte della routine quotidiana. Riot Games ha quindi definito il broadcast per il 2023. LoL Esports vedrà giocare LCS di giovedì e venerdì, LEC di sabato, domenica e lunedì, CBLoL di sabato e domenica, LPL e LCK tutta la settimana. Per Valorant, invece, in America si giocherà di sabato, domenica e lunedì, in Europa di mercoledì, giovedì e venerdì, mentre in Asia di sabato, domenica e lunedì.

spot_img