PGNats: definiti i Playoff

Ultime notizie

Coppa del mondo di sci, bene solo le azzurre

Slalom gigante, Marta Bassino sfiora il trionfo a Killington,...

Iran-Usa: un gol può portare la pace?

Una partita che va oltre lo sport, l’agonismo e...

Apoteosi Canada: Coppa Davis conquistata

Le foglie d’acero vincono per la prima volta la...

Beach Volley, Lupo – Rossi: che esordio in Australia

In Australia è il corso l'ultima Challenge del Beach...

Share

Le premesse c’erano tutte, questo Summer Split del PGNats si preannunciava impegnativo fin dai nastri di partenza. Con dei cambi a dei roster già estremamente competitivi, per Atleta Esport, confermarsi campione sarebbe stata un’impresa tutt’altro che ovvia. E lo si è visto durante il campionato. Squadre costruite per dominare finiscono per deludere, e squadre “destinate” a deludere vanno ad un passo dall’impresa.

PGNats, la Regular Season vede i Macko ancora in vetta
La classifica finale del PGNats

PGNats: Macko ancora primi, seguono CGG, Outplayed e Atleta

Non avranno vinto l’edizione dello Spring Split, ma i Macko sono ancora lì. Su quattro partecipazioni al PGNats, tutte e quattro hanno visto la squadra di Monopoli terminare la Regular Season al primo posto. Sotto la guida di coach Cristo, il coach più vincente in Italia, i Macko di quest’anno sono sempre stati sinonimo di qualità. Draft irriverenti, illeggibili e divertenti, hanno portato questo team a stupire e trionfare durante tutta la Regular. Solo due cambi, rispetto all’edizione primaverile, sul lato nord della mappa. Con Kerberos e Sof in NLC, il ritorno di Cboi e l’innesto di ACD sembrano essere state mosse decisive. Ne sono una testimonianza anche i numeri, che vedono ACD in cima alla classifica per Solokills, con ben 21, nove in più di XoNix, midlaner degli Atleta.

Una delle sorprese, se così la si vuol chiamare, del campionato, sono invece i Cyberground Gaming. Mai, nella storia della organizzazione siciliana, i CGG avevano raggiunto il secondo posto in Regular Season. Era dallo Spring 2021, dove comunque gli slot erano 6, che non riuscivano a qualificarsi ai playoff. In quell’occasione, il team composto da giocatori del calibro di Gabbo e Doss, non era riuscito ad arrivare oltre il quinto posto. Questo split invece, le aquile di Leask, hanno scelto di rivoluzionare tutto. Prendendo un blocco dai GGE dello Spring composto da Coeus, Taba e Six10, sono riusciti a meravigliare, soprattutto nel girone di ritorno, dove hanno perso solo l’ultimo match contro Atleta.

PGNats, ecco il calendario dei playoff
I Playoff inizieranno Martedì 26 Luglio con il Winner Bracket

Morning Stars e Esport Empire al Relegation

Ed è così che uno split combattutissimo decide gli ultimi incastri solo nelle battute finali. Gli Atleta che da campioni in carica rischiavano di mancare l’accesso ai playoff e gli Axolotl, che quei playoff si sono ritrovati a sognarli e a mancarli nel giro di due giornate, hanno condiviso le tribune del tifo per il match decisivo. Perché in caso di mancato accesso degli Atleta Esport, ai playoff del PGNats sarebbero andati i Samsung MorningStars, autori di uno 0-14 nello Spring Split. Con questo risultato gli Axolotl avrebbero dovuto affrontare il Relegation Tournament di Settembre per mantenere lo slot all’interno del PGNats.

Invece, con la classifica in questo stato, a giocarsi la permanenza nella massima serie, saranno i Morning Stars e gli Esport Empire. Nulla di strano per quanto riguarda gli Esport Empire, partiti con l’entusiasmo alle stelle, con un roster stellare e persino con un inno ufficiale. La loro stagione è stata un totale disastro. Gli import Rubio e Lebron non si sono dimostrati all’altezza delle aspettative, e sicuramente la carenza di risultati immediati non ha fatto bene alla condizione della squadra. E se il PGNats in questo summer è stato molto competitivo, il Proving Grounds non è da meno. Corazzate del calibro di Dsyre, Dren e Webidoo sono un pericolo molto vicini e da non sottovalutare.

spot_img