LEC, Spring Split Group Stage

Ultime notizie

Con Jorge Martin l’Aprilia può sognare

Sfumata nuovamente la possibilità di passare al Ducati Lenovo...

Questo Marc Marquez può vincere il mondiale

Alla sua prima stagione in Ducati, Marc Marquez ha...

Nicholas Spinelli: l’esordio da sogno, come pochi altri nella storia della Superbike

In sostituizione dell'infortunato Danilo Petrucci, l'azzurro ha fatto il...

Jannik Sinner: quando arriverà il numero 1?

Sul fatto che l'altoatesino sia destinato a diventare il...

Share

Le porte della Regular Season dello Spring Split di LEC si sono chiuse e si sono aperte quelle del Group Stage. Dopo una settimana di stop, le squadre del campionato europeo di League of Legends sono tornate a scontrarsi negli studi di Berlino. Questa volta in serie al meglio delle 3. Le squadre vincenti di questo weekend sono passate direttamente alla fase dei Playoff. Per i team sconfitti, tuttavia, non è ancora finita: per loro c’è ancora la speranza di arrivare in finale tramite il loser bracket.

Upset saluta i fan dopo la vittoria contro i MAD LIONS.

Vitality: la febbre del sabato sera a LEC

Ad alzare il sipario del Group Stage dello Sping Split di LEC sono Vitality e MAD Lions. Da una parte, il team francese che sembra tenere finalmente fede alle aspettative. Dall’altra, la squadra spagnola che, dopo la sconfitta in finale del Winter Split contro i G2, non sembra essersi mai ripresa. L‘innesto di Upset nel roster dei Vitality è stato la chiave del suo successo fino a questo Group Stage. Ad oggi, l’adc tedesco vanta un KDA complessivo di 12.5 (52/8/48) nello Spring Split, e si trova in prima posizione per il KDA più alto, rispetto ai suoi rivali in corsia inferiore. Solidità anche nel reparto della corsia centrale e per la giungla dei VIT, che orchestrano tutto il gameplay. Il team dei Golden Hornets si è riuscito ad imporre sui MAD Lions per un secco risultato di 2 – 0.

Il secondo match della serata di sabato ha visto affrontarsi Astralis e Fnatic. Gli AST sono uno dei team che più sta stupendo. Fin dall‘inizio della stagione 2023, hanno dimostrato di saper tener testa ad avversarsi che su carta erano dati come favoriti assoluti. Si è notato un grande salto di qualità tra lo scorso split e quello attuale, grazie anche all’ingresso di Lider e ai suoi pick nella midlane. Per i FNC, invece, è stata invece la prima volta nel Group Stage nel 2023. Sebbene stavolta la squadra sia riuscita a portarsi nella top 8, si tratta ancora di un team che deve lavorare per migliorare. Di questo hanno dato atto nella serie di sabato sera, conclusasi 2 a 1 per gli Astralis. I tre game della serie sono stati equilibrati, ma gli Astralis hanno saputo essere incisivi nei momenti decisivi.

V per Vittoria e Vitality negli studi LEC.

Spring Split Group Stage firmato BDS

Il calcio d’inizio di domenica è stato dato da Team BDS e SK Gaming. Insieme agli Astralis, questi due sono i team che, secondo le tier-list degli esperti, ci si aspettava di vedere in fondo alla classifica. Invece, si sono dimostrati avere i roster più promettenti, tenendo anche conto dell‘età dei giocatori, tutti giovanissimi. Tra i tre, sono i BDS che sembrano quelli maturati di più rispetto allo scorso split. Il team riesce a giocare perfettamente intorno a Crownie e dimostra solidità anche sulla parte opposta della mappa, dove Adam domina spesso e volentieri sui suoi avversari nella corsia superiore. I BDS hanno saputo prevalere su degli SK altrettanto promettenti per un risultato di 2 – 0.

A seguire, G2 e KOI. I campioni in carica sono stati messi in ginocchio in una lunga serie piena di risultati inattesi. I KOI, infatti, hanno terminato la Regular Season in settima posizione, quasi rischiando di non passare alla fase delle Bo3. I G2 si sono aggiudicati il primo game della serie. Nel game 2, tuttavia, il vantaggio preso in early da Malrang si è trasformato nella distruzione del nexus avversario. I KOI sono riusciti anche a ripetersi anche nel game decisivo, spedendo i campioni in carica nel loser bracket, ed aggiudicandosi lo slot nel match scontro contro i BDS. Lunedì, infatti, si sono affrontati tutti i team vincenti, per determinare chi tra loro, in questo Spring Split di LEC, sarebbe passato dalla fase del Group Stage a quella successiva dei Play-off.

I giocatori di BDS gioiscono dopo la vittoria contro gli SK.

Winner e Loser braket

A lottare per i due spot del winner bracket, Astralis contro Vitality e BDS contro KOI. I match, tuttavia, sono stati entrambi a senso unico. Vitality e BDS hanno cancellato i rispettivi avversari. Il primo game contro gli Astralis è stato combattuto, mentre nel secondo non c’è proprio stata storia: in soli 23 minuti, i VIT hanno messo la parola fine alla serie. I BDS hanno invece avuto completo controllo durante tutta la serie contro i KOI. Le squadre sconfitte hanno ancora l’ultima possibilità; tuttavia, un’altra sconfitta determinerebbe la loro eliminazione dalla contesa per il trofeo. Scopriremo nelle prossime due settimane chi, insieme ai G2, volerà a Londra per gli MSI.

spot_img