Home Esport League of Legends: un terzo evento globale in arrivo?

League of Legends: un terzo evento globale in arrivo?

SAN FRANCISCO, CALIFORNIA - NOVEMBER 05: A general view of atmosphere at the League of Legends World Championship Finals on November 5, 2022 in San Francisco, CA. (Photo by Marv Watson/Riot Games)

Riot Games starebbe pensando di inserire un terzo evento globale internazionale nella stagione competitiva di League of Legends. Questo almeno è quello che ha dichiarato Christopher “MonteCristo” Mykles, una delle figure pubbliche più seguite, e controcorrente, della scena del moba targato Riot. Non solo: il publisher vorrebbe introdurre il modello LEC anche nelle altre leghe globali.

SAN FRANCISCO, CALIFORNIA – NOVEMBER 05: (L-R) Esports casters James “Dash” Patterson, Emily Rand, Joshua “Jatt” Leesman, MrBeast and Isaac “Azael” Cummings-Bentley are seen at the League of Legends World Championship Finals on November 5, 2022 in San Francisco, CA. (Photo by Marv Watson/Riot Games)

Come funziona la stagione

L’annata competitiva di League of Legends è attualmente composta da due “tronconi”. Lo Spring Split, che si svolge tra gennaio e marzo, e il Summer Split, tra giugno e agosto. Al termine di ognuno di essi si svolge un evento internazionale: il Mid-Season Invitational tra Spring e Summer, e i Worlds Championship, il mondiale di fine stagione al termine del Summer che decreta la miglior squadra di League of Legends al mondo.

In occasione dell’ultimo episodio di Last Free Nation, l’ex-caster oggi content creator Montecristo ha lanciato l’indiscrezione secondo cui Riot Games starebbe studiando come introdurre un terzo evento internazionale in un calendario che in realtà appare già sufficientemente pieno. Il torneo andrebbe quindi ad aggiungersi ai due già esistenti, anche se non è ancora chiaro in quale momento dell’anno. Ma la risposta potrebbe arrivare dall’Europa.

LONDON, ENGLAND – MAY 21: (L-R) Esports personalities Eefje “Sjokz” Depoortere, Maurits “Chronicler” Meeusen, Robert “Dagda” Price and Isaac “Azael” Cummings-Bentley speak onstage at the League of Legends – Mid-Season Invitational Finals on May 21 2023 in London, England. (Photo by Colin Young-Wolff/Riot Games)

Dall’LEC al resto del mondo

Un’altra indiscrezione lanciata da Montecristo riguarda infatti il formato adottato nel 2023 dall’LEC. Il campionato Emea (Europa, Turchia, Medio Oriente e Nord Africa) da quest’anno è passato dall’avere da due split a tre split, aggiungendo ai canonici Spring e Summer anche il Winter, che è diventato il primo della stagione. Attualmente Winter e Spring si disputano prima dell’MSI, con il Summer che come sempre si svolge invece tra MSI e Worlds.

La stessa Riot Games nei mesi scorsi ha sempre affermato che il nuovo formato LEC è un esperimento che, qualora dovesse rivelarsi positivamente, potrebbe essere implementato anche in altre regioni. Già in precedenza Montecristo, facendo seguito alle parole di Riot Games, aveva dichiarato che l’LCS nordamericana sarebbe stata la prima lega ad adottarla. Adesso raddoppia la posta, aggiungendo che potrebbe diventare il nuovo formato standard a livello globale.

Berlin, Germany – July 1 — during the 2023 League of Legends EMEA Championship Series Summer Split at the LEC Studio on July 1 in Berlin Germany (Photo by Wojciech Wandzel/Riot Games)

League of Legends: come potrebbe essere il terzo evento globale?

Per quanto riguarda il terzo evento internazionale non sono ancora trapelate ulteriori indiscrezioni ma l’ipotesi più plausibile è la tipologia di torneo più richiesta e attesa da tutti gli appassionati. Si tratta del torneo per nazioni, una modalità che attirerebbe anche i meno attenti ma ugualmente pronti a tifare per la squadre del proprio paese di appartenenza. Così come succede nel calcio, nel basket o negli sport tradizionali, il numero di spettatori interessati a seguire una determinata disciplina aumenta quando c’è da tifare per la propria nazione.

Adottare questo “mantra” aiuterebbe senza dubbio la scena di League of Legends ad accrescere il proprio interesse e la curiosità anche verso il pubblico meno affezionato. Magari anche quello che durante la stagione non segue l’esports di Riot Games. Un modello che ha funzionato ad esempio su Overwatch con la Overwatch World Cup, o ancora su FIFA. Da quando è stato implementato il torneo per nazioni, la stessa FIGC ha creato la propria nazionale esports. Che tra pochi giorni, a Riyadh, disputerà nuovamente il mondiale.

Berlin, Germany – July 1 — during the 2023 League of Legends EMEA Championship Series Summer Split at the LEC Studio on July 1 in Berlin Germany (Photo by Wojciech Wandzel/Riot Games)

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version