GTWS, Gran Turismo 7: sorpresa Micouris, Jehoul si conferma

Ultime notizie

LEC, via alla Season 2023

La competizione europea di League of Legends è finalmente...

Sport, rincari e pandemia: buone e cattive notizie

Lo sport è stato tra i primi a risentire...

Mikaela Shiffrin nell’Olimpo dello sci. Come lei nessuno mai

L’Americana supera Lindsey Vonn e sigla il record di...

Share

Sono terminate nella giornata di ieri le stagioni inaugurali del GTWS 2022/23, con il primo Exhibition Series del nuovo anno. A sorpresa, Micouris si è imposto nella Nations Cup. Quinten Jehoul si conferma il Re dei campionati di esibizione, vincendo la Manufacturers Cup.

GTWS: sopresa Micouris
La classifica finale della GTWS Nations Cup

GTWS Nations Cup, tanti nuovi nomi: a Micouris il titolo

E’ stato un campionato di rivoluzione quello che ha aperto il 2023 nell’ambito del Gran Turismo World Series (GTWS). Assenti praticamente tutti i SimDriver che hanno partecipato alle finali mondiali di novembre, la Nations Cup ha visto tanti nuovi nomi comparire nelle zone alte della classifica dell’Exhibition Series 2022/23 – stagione 1. A prevalere è stato il britannico T. Micouris (VQS_74EO), grazie alla vittoria ottenuta nel secondo round sul circuito di Barcellona, nella configurazione RallyCross, che gli ha garantito 447 punti. Infatti, il discutibile regolamento di questo campionato prevedeva che solo il miglior risultato ottenuto da ciascun pilota venisse conteggiato nella classifica finale. Inutile quindi fare tre round di alto livello, molto più redditizio ottenere un ottimo punteggio in una singola gara.

Al secondo posto in classifica è giunto un altro britannico, Calster (Calster_25), seguito dal tedesco L. Pobric (Pepi-Porsche). Il vincitore del primo round che si è svolto a Suzuka, tunablecoyote8 con la Honda Civic, ha chiuso solo all’undicesimo posto. Il francese PRiMA_Nono, il migliore a Road Atlanta con la Red Bull X2019 Competition, ha terminato in nona posizione. Tra gli italiani, a primeggiare è stato Nicholas Fontana (FRT_Nicholas58), quinto assoluto, davanti a Francesco Bertani (GTSR_Fr3nky86), decimo nella classifica generale. Considerando la somma di tutti i punti ottenuti nei 3 round, la classifica europea sarebbe invece stata la seguente: tunablecoyote8 (Gran Bretagna, 1.104 punti), T. Micouris (Gran Bretagna, 1083), BSCOMP+ Will (WillMurdoch, Gran Bretagna, 1000), Diego F. (TENTFS_DiegoFx2, Spagna, 987), M. Di Nardo (DZM_TheHamm3r, Italia, 934).

La classifica finale della GTWS Manufacturers Cup

Manufacturers Cup, il più forte è ancora Jehoul

Nella Manufacturers Cup, i risultati sono stati molto più prevedibili rispetto a quanto successo nella Nations Cup. Questo è stato favorito anche da un campo di partecipazione più qualificato, con molti dei migliori che erano presenti al primo evento costruttori del nuovo anno. In apertura di campionato, si è corso a Deep Forest, storico circuito di Gran Turismo, nella sua configurazione al contrario. Il vincitore del round (dedicato alle auto GT3) è stato A. Lopez (GG_AlexLM) su Ford, con 435 punti. La seconda gara si è svolta a Road Atlanta, con le GT4, e a trionfare è stato Quinten Jehoul (ERM_Quinten) su Peugeot. Per chiudere, la gara di Autopolis (GT3) ha visto emergere l’immenso talento di Kylian Drumont (PRiMA_Kylian19) sulla stessa Subaru con la quale a novembre era diventato campione del mondo della Manufacturers Cup.

Anche nella Manufacturers Cup è stato il secondo round a fare la differenza. Quinten Jehoul, con i suoi 455 punti, ha conquistato il titolo, confermandosi il Re dei campionati “interlocutori” di Gran Turismo 7. Il SimDriver belga era infatti già stato campione nel 2022 nella stagione di prova 1 e nella stagione di prova 2, sempre su Peugeot. Secondo in classifica Pepi-Porsche (Pepi0807) su Subaru, davanti a P. Urra (GG-PolUrra) su Mazda. Il migliore tra gli italiani è stato S.Spallanzani (exp_somi), terzo tra i piloti Subaru. Autore del record del mondo nella prova a tempo del round 3, Antonio Santos (ERM_AntonioSK) ha concluso al sesto posto della graduatoria europea, vincendo il titolo tra i piloti Nissan. Resta ora l’attesa per conoscere il calendario della stagione 2 di questa Exhibition Series, sperando in un maggior numero di round e in un regolamento che possa considerare più risultati nella graduatoria.

spot_img