La ‘First Dance’ dell’eBasket italiano, azzurri imbattuti vincono per Zanardi

Ultime notizie

Apoteosi Canada: Coppa Davis conquistata

Le foglie d’acero vincono per la prima volta la...

Beach Volley, Lupo – Rossi: che esordio in Australia

In Australia è il corso l'ultima Challenge del Beach...

F1, il “crash gate”: cosa è successo tra Verstappen e Perez?

Alla fine dello scorso anno i due piloti Red...

Share

La Conference Europea di Fiba Esports Open 2020, è stata la prima manifestazione di eBasket organizzata dalla Federazione Internazionale di Pallacanestro. Vi hanno partecipato 17 nazionali di tutto il mondo, di cui 9 europee. Pur essendo a tutti gli effetti un torneo amichevole, l’importanza della competizione non è da sottovalutare, in quanto palcoscenico di enorme spessore per uno sport che in Italia non ha ancora avuto il clamore che merita.

italia ebasket

La prima nazionale italiana dell’eBasket, da subito imbattuta

L’Italia è stata rappresentata da 7 players. Tutti provenienti dal roster del team QM Nation, appartenente alla prestigiosa scuderia di Pro2Be Esports. Per la prima volta in assoluto nella storia dell’eBasket, la FIP (Federazione Italiana Pallacanestro), ha riunito i giocatori in una selezione nazionale di alto livello. Tre giornate di match disputati. Otto partite in totale, hanno portato la nazionale italiana di eBasket a terminare la competizione sul punteggio di 8-0, riuscendo ad avere la meglio anche su avversari temibili ed esperti come Spagna, classificatasi al secondo posto, e Lituania.

La Europe Conference di Fiba Esports Open è stata giocata sulla modalità Pro Am di NBA 2k20. Il titolo di Playstation dedicato al Basket, che sta vedendo finalmente un aumento di seguito nel mondo dell’eSport. In un momento di simile oscurità per gli sport dal vivo, è proprio l’Italbasket digitale a regalare gioie e trionfi ai tifosi della palla a spicchi. La Pro Am di NBA 2k è una particolare modalità competitiva in cui il giocatore si può dilettare in scontri 1v1, 2v2, 3v3 e 5v5. Utilizzata per ogni match ufficiale, nella Pro Am ogni giocatore può personalizzare aspetto, caratteristiche, abilità e prestazioni del proprio avatar. I players possono scegliere di creare un cestista molto alto, rinunciando alla velocità ma guadagnando in difesa. Oppure possono decidere di creare un cestista con le braccia lunghe o i capelli afro. C’è un’intera scala cromatica a disposizione.

ebasket players

Capelli afro e schiacciate per Zanardi

L’Italia non è solamente riuscita a vincere il torneo surclassando ogni loro avversario, ma anche a portarsi a casa il titolo di migliore realizzatore. Nell’eBasket, il nostro fuoriclasse è Artem Kulych Oleksandrovych. Il play della squadra, considerato dai suoi compagni come il migliore in Europa e conosciuto con il nickname di FabalousFabalo, ha realizzato ben 214 punti. Il capitano della squadra, Ilyass Kamal, in arte KingOfAssists, ha voluto dedicare la vittoria ad Alex Zanardi: “Siamo rimasti tutti molto colpiti dal suo incidente, gli siamo vicino e gli dedichiamo la vittoria”.

Non è da sottovalutare l’impatto che ha avuto questa vittoria nel mondo degli eSports e nella sua frenetica evoluzione degli ultimi anni. Durante il lockdown sopratutto gli eSports hanno continuato a crescere, a farsi conoscere ed apprezzare. Sono nati nuovi tifosi, nuove passioni e nuovi eSportivi, aiutati sicuramente dai successi internazionali che l’Italia sta continuando ad aggiungere in bacheca. Soltanto un mese fa, gli azzurri del team di PES20 si sono laureati campioni d’Europa. Adesso, dopo la vittoria dell’eBasket, abbiamo l’ennesima dimostrazione che il Bel Paese è in grado di dire la sua in questo nuovo mondo che giorno dopo giorno ci sembra sempre meno estrane.

spot_img