Alle Olympic Esports Series anche Fortnite: o quasi

Ultime notizie

Questo Marc Marquez può vincere il mondiale

Alla sua prima stagione in Ducati, Marc Marquez ha...

Nicholas Spinelli: l’esordio da sogno, come pochi altri nella storia della Superbike

In sostituizione dell'infortunato Danilo Petrucci, l'azzurro ha fatto il...

Jannik Sinner: quando arriverà il numero 1?

Sul fatto che l'altoatesino sia destinato a diventare il...

MotoGP: a che punto è Marc Marquez?

Dopo i test di Valencia le aspettative erano altissime....

Superbike: cosa ci ha detto il primo round?

Il primo round della Superbike 2024 ha messo in...

Share

Il Comitato Olimpico Internazionale ha annunciato che Fortnite farà parte delle dieci discipline delle Olympic Esports Series 2023, la competizione lanciata del CIO per unire sport tradizionali e gaming competitivo. Tuttavia non sarà, come magari qualcuno ha potuto immaginare, lo stesso Fortnite a cui siamo abituati. Dimenticate il Battle Royale, scordatevi di costruire rampe: oggetto del contendere saranno dei bersagli senza vita, persino nel mondo digitale.

Fortnite Olympic Esports Series Londra 2012
2012 London Olympic Games – Jin Jongoh vince la medaglia d’oro al Men’s 10 mt air pistol final al Royal Artillery Barracks. (Photo by Korean Olympic Committee)

Le Olympic Esport Series accolgono Fortnite

Appena pochi mesi fa aveva destato vivo interesse, e in alcuni casi qualche polemica, la scelta dei nove titoli selezionati dal CIO per le Olympic Esports Series. Si tratta della competizione nata alcuni anni fa come Olympic Virtual Series e che da questo 2023 inizieranno a trovare più costanza. La prima edizione si era tenuta in occasione dei Giochi Olimpici di Tokyo, mentre la nuova versione con la parola esports ben in vista dovrebbe vedersi più di frequente. Non solo, quindi, in occasione delle Olimpiadi, come quelle di Parigi 2024, ma anche negli altri anni. A partire da questo 2023 che vedrà il torneo tra circa un mese sbarcare a Singapore per le finali.

L’idea è stata quella di associare ad alcune discipline sportive tradizionali, gestite da una determinata federazione, un preciso videogioco. Tiro con l’arco è rappresentato dal gioco mobile Tic Tac Bow, il baseball da WBSC eBaseball, gli scacchi dalla piattaforma Chess.com. Poi il ciclismo del simulatore Zwift, Just Dance per la danza, Gran Turismo 7 per il Motorsport. Infine la vela con Virtual Regatta, Virtual Taekwondo per l’omonima arte marziale e Tennis Clash per il tennis. Oltre queste nove al Suntec Center di Singapore a giugno ci sarà anche Fortnite per gli shooting sports.

Il poster di presentazione di Fortnite alle Olympic Esports Series 2023

Shooting Fortnite: bersagli da colpire

Gli sport di tiro a segno o tiro al volo, come vengono definiti in italiano, paese che vanta una lunga e vincente tradizione nella disciplina, ingloba tutte quelle varianti del colpire un bersaglio, fisso o mobile, con un’arma da fuoco. Solitamente si utilizza il fucile a canne lisce, la cui lunghezza della canna varia a seconda della disciplina ma in alcune si trova anche la pistola. Lo stesso Pierre de Coubertin, di fatto l’inventore dei Giochi moderni, partecipò alla fine dell’800 a numerosi tornei di tiro. Alle prime Olimpiadi di Atene nel 1896 erano presenti ben cinque discipline. Agli ultimi Giochi di Tokyo 2020 c’erano ben quindici eventi di tiro a medaglia che coprivano sette discipline. 

Numeri che fanno capire quanto sia importante questo sport per le Olimpiadi e quanto sia importante quindi averlo anche alle Olympic Esports Series: con Fortnite. Il videogioco targato Epic Games non sarà però usato in versione classica Battle Royale. La competizione coinvolgerà dodici giocatori del circuito professionistico delle Fortnite Championship Series, invitati direttamente senza qualificazione. Si svolgerà su un’isola creata all’interno del gioco per l’International Shooting Sport Federation, la federazione mondiale di riferimento. L’isola è stata realizzata appositamente per riproporre in chiave digitale una competizione di tiro tramite la quale i giocatori saranno messi alla prova sulla loro mira e i loro riflessi. Esattamente come negli shooting sports. Un’isola che però, al momento, nessuno ha ancora visto.

spot_img