Home CURIOSITÀ Le rivelazioni della Regular season di Serie B: nuovi volti per la...

Le rivelazioni della Regular season di Serie B: nuovi volti per la A

Walid Cheddira Bari (Photo Credits: SSC Bari)

La Regular season di Serie B si è conclusa. Conto alla rovescia per i play-out, ma soprattutto per i tanto attesi playoff che decreteranno la terza squadra che, insieme a Frosinone e Genoa, conquisterà la promozione in Serie A. Durante la stagione abbiamo assistito alla fioritura di giovani talenti, vere e proprie rivelazioni del campionato cadetto. Ma anche giocatori che si sono consacrati definitivamente, pronti a conquistare la Serie A.

Gudmundsson Genoa Serie B
Gudmundsson (foto di Genoa CFC Tanopress)

Serie B: Da Cheddira a Brunori, consacrazione per Mulattieri

È automatico partire dalla vincitrice del campionato di Serie B. Il Frosinone di Fabio Grosso ha dominato il torneo, soprattutto nella prima parte di stagione dove sono sbocciati tanti giovani talenti di assoluto valore. Samuele Mulattieri si è preso la scena realizzando 12 gol, un bottino importante per il classe 2000 di proprietà dell’Inter. Insieme a Caso e Moro ha reso devastante l’attacco del Frosinone, superando anche una big come il Genoa. Il profilo di maggior talento del ‘Grifone’ è sicuramente Albert Gudmundsson: 11 gol e 5 assist per il trequartista islandese che ha trovato la definitiva consacrazione ed è pronto a riprendersi la Serie A. Se parliamo di rivelazioni, la fotografia perfetta è quella di Walid Cheddira. Il classe ’98 marocchino ha vissuto una stagione da sogno. Dalla convocazione per il Mondiale in Qatar col Marocco, ai 17 gol in campionato che hanno fatto decollare il Bari al terzo posto. Per mesi si è conteso il titolo di capocannoniere con Matteo Brunori, altro uomo copertina del campionato cadetto.

Il bomber del Palermo si è confermato dopo un anno straordinario in Serie C da 29 gol. Le sue giocate hanno portato i rosanero a sfiorare i playoff da neopromossa. Non può essere considerato una rivelazione Lapadula che, però, ha ritrovato i suoi colpi migliori, conquistando il titolo di capocannoniere con 21 reti. A sorpresa, appena sotto troviamo Joel Pohjanpalo, trascinatore del Venezia e giocatore iconico anche per i siparietti fuori dal campo. Non solo attaccanti, la B ha visto la consacrazione anche di numerosi centrocampisti. Uno su tutti il classe 2003 della Reggina, Giovanni Fabbian. Mezz’ala moderna d’inserimento, reduce da 8 gol in campionato che lo candidano ad essere un profilo interessante per la Serie A e per la nazionale di Mancini. Di talento se ne trova tanto anche in casa Parma: spiccano i due rumeni Valentin Mihaila a Dennis Man. Ma anche il 22enne spagnolo Adrian Bernabé, cresciuto a dismisura nel corso della Regular season, così come il 2001 ivoriano Drissa Camara, autore di 5 gol e 3 assist in stagione.

Samuele Mulattieri Frosinone-Serie B (foto: Frosinonecalcio)

La rinascita della Serie B: la nuova generazione di italiani

In questa stagione abbiamo assistito alla rinascita della Serie B popolata più che mai da grandi piazze come Genova, Bari, Palermo, Venezia, Cagliari, Modena e Pisa. Il livello del campionato si è alzato a dismisura, così come la qualità dei protagonisti. Molti di loro sembrano già pronti per il grande salto in Serie A, altri hanno posto concretamente la loro candidatura. Uno di questi è il talentuoso portiere del Bari, Elia Caprile. Classe 2001 scuola Chievo, con un passato nel Leeds di Marcelo Bielsa. Fattore determinante per il successo del club pugliese, così come il suo coetaneo Stefano Turati, estremo difensore del Frosinone. Una nuova generazione di portieri che nel prossimo futuro potrebbe trovare spazio in grandi club italiani e non solo.

Nuovi volti anche tra i difensori: Andrea Carboni, dopo le stagioni a Cagliari e Monza, si è affermato con la maglia del Venezia, ripartendo dalla B. Anche il classe 2002 ex Juventus, Radu Dragusin si è rivelato uno dei migliori difensori del torneo, contribuendo alla promozione della squadra di Gilardino. Un terzino dalle qualità evidenti è Marco Sala, altro volto della Regular Season. Il ’99 del Palermo si è preso la fascia sinistra, macinando minuti e prestazioni di grande valore. Sta per iniziare la fase più calda della stagione che potrebbe regalarci nuovi profili o confermare i protagonisti della stagione regolare. Certamente chi riuscirà a determinare concretamente la lotta playoff, potrebbe garantirsi un futuro da protagonista nella massima categoria.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version